Progetto pizza Pride gusto e solidarietà

21/11/2021 344
Io, Francesco Varnelli e Di Gennaro
Io, Francesco Varnelli e Di Gennaro

di Marco Contursi

Interessante il progetto “Pizza Pride” ideato dal ceo di Mediaclub, Umile Coppola, che coniuga gusto e impegno sociale e presentato presso il ristorante-pizzeria Varnelli di Pompei. Una serata piacevole per ospiti e prodotti degustati, tra cui un eccezionale cocktail a base di asprinio di Aversa e spezie, ideato da Francesco Varnelli, che ha avuto immediato e positivo riscontro in me e in Angelo di Gennaro. Nel concreto il progetto si basa sulla realizzazione di un proposta di pizze che hanno un alto valore etico, culturale sociale oltre ad avere una elevatissima qualità per le materie prime utilizzate, coltivate e sviluppate con agricoltura naturale o biologica, prodotti che si fregiano dei marchi dop o igp. Varnelli seguendo le linee guida del progetto ha avviato una serie di collaborazioni con cooperative sociali della Campania che offrono opportunità di lavoro e riparo sociale a persone svantaggiate e che producono eccellenze agroalimentari quali olio, pomodori, vino, ortaggi, mozzarella.

Progetto pizza Pride - pizza condividere
Progetto pizza Pride – pizza condividere

Il Ristoratore sostiene questa rete acquistando  i prodotti di queste cooperative/ associazioni, ed utilizzandoli per comporre tre pizze che già dai nomi denotano un qualcosa in più al semplice offrire una ottimo prodotto: Pizza Condividere (Fior di latte, datterino rosso, datterino giallo, cipolla di Montori, salsiccia di suino casertano. Olio allo zafferano), Pizza Amare (fior di latte, tonno di Cetara, presto di pomodori secchi, olive nere, olio da rotondella), Pizza Credere (Mozzarella di bufala dop, pomodoro san marzano dop, olio da rotondella).

Progetto pizza Pride - pizza amare
Progetto pizza Pride – pizza amare
Progetto pizza Pride - pizza credere
Progetto pizza Pride – pizza credere

Le cooperative/associazioni coinvolte nel progetto sono Cooperativa Stalker, Terre di Don Peppe Diana, R-accogliamo, Vitematta.

Progetto pizza Pride - le cooperative e i prodotti
Progetto pizza Pride – le cooperative e i prodotti

L’incontro  del 16 novembre, come confronto e laboratorio di idee ha ospitato importanti stakeholders che credono e sostengono il progetto. La maggior parte delle cooperative ed aziende coinvolte sono legate direttamente ed indirettamente ai Git di Banca etica, alcune direttamente finanziate dall’istituto bancario ed in rappresentanza di questa parte erano presenti Giuseppe Sottile direttore area Sud di Banca Etica, Daniela Freda vice responsabile ufficio relazioni associative Banca Etica Anna Letizia Git Napoli; Pizza Pride non è solo un connubio tra terzo settore, cooperative sociali e cibo/prodotti di eccellenza ma si integra nell’ambito culturale  e turistico, soprattutto quello sostenibile e la presenza di Michelangelo Lurgi presidente di Rete Destinazione Sud, una delle organizzazioni più importanti d’Italia in relazione alla promozione ed allo sviluppo turistico e di Domenico Maria Corrado ideatore di importanti progetti culturali e della Borsa Internazionale del turismo scolastico, è stata importante per avvicinare questa proposta gastronomica ai loro flussi, al fine di renderla complementare ai loro pacchetti da integrare ed inserire nelle loro ventaglio di offerte. La partecipazione dell’onorevole Luigi Gallo, molto sensibile e vicino al mondo del sociale e del terzo settore, è stato un contributo istituzionale di grande valore e che apre nuove opportunità di crescita ; in rappresentanza del mondo dello spettacolo l’attore comico Angelo Di Gennaro sempre disponibile verso queste tematiche.

Umile coppola con l'on Gallo
Umile coppola con l’on Gallo

Momento clou la degustazione delle pizze, da oggi disponibili presso il ristorante Varnelli, ad opera del maestro pizzaiolo Antonio Onorato, e del patron Francesco Varnelli che hanno ben saputo coniugare l’ottimo impasto della loro pizza (soffice e leggero) con i prodotti delle cooperative. Una pizza quindi non solo molto buona ma con un occhio rivolto al sociale, ai meno fortunati. Un tema a me caro, poiché in Italia le politiche sociali hanno sempre più visto una riduzione costante dei fondi, spesso anche mal spesi, con la conseguenza che chi è stato duramente compito dalla vita, non riceve quella doverosa assistenza da uno Stato sempre più lontano dalle esigenze dei cittadini, in Campania soprattutto, regione spesso agli ultimi posti per l’assistenza alle fasce meno fortunate, e la sospensione del ticket per le analisi mediche è solo l’ultimo sopruso ai danni dei meno abbienti.

la sala e i menu del pizza Pride
la sala e i menu del pizza Pride

Ristorante pizzeria Varnelli via Plinio 15 Pompei (Na)
Progetto pizza Pride gusto e solidarietà

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.