Riccardo Cotarella agli enologi italiani: quando questo momento finirà il mondo del vino guiderà la ripresa come è già successo dopo le crisi del metanolo e finanziarie. L’appello del presidente Assoenologi

16/3/2020 9.6 MILA
Riccardo Cotarella
Riccardo Cotarella

Un accorato appello che punta all’orgoglio di una categoria che ha fatto grande il vino italiano dopo la crisi del metanolo e lo ha sostenuto durante le crisi del 2001 delle Torri Gemelle e del 2008 di Lehman Brothers. Ecco il messaggio che il presidente Assoenologi Riccardo Cotarella ha mandato a tutti gli associati. Teniamo duro, dobbiamo resistere ed essere pronti per il rilancio.
Ma ecco il messaggio che rilanciamo in esclusiva.

Un commento

    Rita Cotarella

    Si! Riccardo ripartiremo.. Come sempre. Come sempre abbiamo imparato a fare nelle avversità . Come sempre abbiamo fatto.
    Da parte nostra ameremo ancora di più, questa nostra terra, cureremo maggiormente le nostre vigne e faremo in modo che la produzione anno 2020 sia il “non plus ultra”
    A te , a tutti gli enologi, a tutti gli operatori del settore e a noi, grandi o piccoli, viticultori che siamo , un augurio: “INSIEME CE LA FAREMO”.

    18 marzo 2020 - 09:15

I commenti sono chiusi.