Ricetta | Timballo di bucatini con melanzane e caciocavallo

14/5/2019 8.8 MILA

Timballo di bucatini, provolone e melanzane
Timballo di bucatini, provolone e melanzane

 

Timballo di pasta

Ricetta di Luciano Pignataro

  • 4.5/5Vota questa ricetta

Ingredienti per 6 persone

  • 600 grammi di bucatini4 melanzane di media grandezza
  • abbondante sugo, magari anche ragù di carne di maiale ( costine o salsicce)
  • 700 gr. di caciocavallo di media stagionatura
  • abbondante parmigiano grattugiato
  • basilico fresco
  • olio extravergine di oliva
  • sale e pepe q.b.

Preparazione

Preparare il ragù con 3 salsicce o 3 costine di maiale.
Tagliare le melanzane a cubetti grossi privandole di gran parte del pane bianco, friggerle in abbondante olio extravergine di oliva.
Cuocere la pasta e scolarla a metà cottura.
Ricoprire il fondo e foderare la teglia con la salsa o con il ragù, condire a parte la pasta con parte del ragù, versare uno strato di pasta nella teglia, cospargerla con del caciocavallo tagliato a cubetti, una abbondante grattata di parmigiano, parte delle melanzane fritte, del basilico fresco spezzettato con le dita, un po' di pepe tritato al momento e versarvi sopra un po' di ragù.
Proseguire con altri strati fino ad esaurimento.
Infornare a 180° per 30'.

Vini abbinati: Perricone

4 commenti

    Enrico Dr

    (19 aprile 2018 - 18:09)

    Spettacolare

    Marco

    (19 aprile 2018 - 18:23)

    Ma 700 g.di caciocavallo non sono un po’ troppi?

    FRANCO

    (20 aprile 2018 - 12:22)

    come si fa a foderare la teglia con la salsa o il ragù..dalla foto sembrano melanzane

    lucab

    (14 maggio 2019 - 16:50)

    @ Franco forse ha ragione.
    Sembra che il timballo sia foderato da lunghe fette di melanzane: comunque la ricetta non cambia molto.
    Da un punto di vista estetico c’è, invece, un miglioramento, secondo me, che è accentuato
    dalla verticalizzazione e dalla forma a tronco di cono che ritroviamo anche nel famoso vesuvio di candele.
    __
    Somiglianze:
    Questo ottimo primo piatto mi ricorda uno dei
    primi 10 grandi primi piatti della cucina italiana, che è la pasta alla norma.
    Perché c’è anche una versione al forno e, tra gli ingredienti, in alcune zone della Sicilia, si usa il caciocavallo come in questa ricetta.

    Nominalismo:
    Timpano e Timballo: qual è la differenza?
    Per me è un dubbio mai risolto perchè
    1 alcuni li usano come sinonimi
    2 altri li differenziano per la presenza o meno di un involucro di pasta che avvolge tutti gli ingredienti. La confusione aumenta perché non c’è unanimità su quale sia il timballo e quale il timpano.
    3 e se sostituiamo la pasta con le melanzane come lo chiamiamo: timpano o timballo?

    Questioni nominalistiche che non intaccano la sostanza(ma anche l’estetica) di questo bel primo piatto.
    Che, con un piccolo sforzo in più, si potrebbe preparare al posto dei timballi orizzontali(in teglia) e senza involucri(di pasta o di verdure).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.