Ristorante Emozionando di Nando Melileo

20/2/2019 1.1 MILA
Nando Melileo
Nando Melileo

di Enrico Malgi

Spesso ho la possibilità di seguire la carriera di alcuni chef e questo mi permette di monitorare la loro evoluzione nel tempo e costatare se ci sono stati progressi. Nando Melileo, cuoco e patròn del Ristorante Emozionando di Ogliara sulle colline salernitane, è da un bel po’ che lo sto accompagnando nella sua crescita, fin da quando era alle prese con i fornelli del Ristorante La Cantinella sul Mare di Villammare.

Golfo di Salerno visto dal Ristorante Emozionando
Golfo di Salerno visto dal Ristorante Emozionando

Ebbene adesso, dopo aver girato da poco la boa dei quarant’anni, è nel pieno della maturità e, quindi, non ha più alibi a cui aggrapparsi per dimostrare prima a se stesso e poi agli altri se è riuscito finalmente a realizzarsi. Sarà proprio così? Me lo auguro per lui. Intanto in questi giorni mi sono recato, insieme a Mario Riccardi, nel suo ristorante per l’ennesima volta per verificare di persona quali sono stati e se cui sono stati i progressi sperati.

Come al solito ottima accoglienza e gentilezza e poi subito dentro con il menù che mi ha preparato.

Ristorante Emozionando Pani e grissini
Ristorante Emozionando Pani e grissini

Come aperitivo di benvenuto Nando ha presentato due deliziosi piatti: Crudo di ostrica con pancettato alla carbonella, lampone e caviale e poi Mozzarella caduta a mare…con sabbia alla pizzaiola di tonno e kumquat. Essenzialità e semplicità al servizio del gusto, senza volere per forza strafare e sorprendere. Inizio molto promettente.

Ristorante Emozionando Crudo di ostrica
Ristorante Emozionando Crudo di ostrica
Ristorante Emozionando Mozzarella caduta a mare
Ristorante Emozionando Mozzarella caduta a mare

Veli di seppia cruda e cotta con pomodorino passito e tomino di bufala; Baccalà, patate ed evanescenza di peperone crusco. Questi due piatti sono stati serviti come antipasto. Ottimi gli accostamenti, in cui il filo conduttore è il perfetto equilibrio, che tiene legate consistenza, acidità e croccantezza. La seppia nelle due versioni si addenta facilmente, perché è morbida e masticabile. Con la prima portata, poi, Nando dimostra di sapere giocare magnificamente con le giuste temperature.

Ristorante Emozionando Veli di seppia cruda e cotta
Ristorante Emozionando Veli di seppia cruda e cotta
Ristorante Emozionando Baccala', patate, con evanescenza di peperone crusco
Ristorante Emozionando Baccala’, patate, con evanescenza di peperone crusco

Da manuale l’ottimo Tortello farcito ai crostacei, con brodetto affumicato, scaroline ripassate e katsuobushi. Primo assemblato in modo perfetto, che va a stuzzicare le papille gustative. Piatto appetitoso, centrato, penetrante e profondo, reso ancora più raffinato dalla contaminazione nipponica del katsuobushi. Sapori intensi e precisi. Ottimo!

Ristorante Emozionando Tortello farcito ai crostacei
Ristorante Emozionando Tortello farcito ai crostacei

Risotto Carnaroli alla colatura di alici e tartufo al moscato. Nando ci sa fare con i risotti e questo piatto conferma la sua innegabile bravura. Cottura impeccabile, ottima consistenza dei chicchi, spinta acida, giusta sapidità e leggerezza per un’esplosione in bocca di grande benessere.

Ristorante Emozionando Risotto carnaroli alla colatura di alice e tartufo al moscato
Ristorante Emozionando Risotto carnaroli alla colatura di alice e tartufo al moscato

L’infanzia col piatto della memoria dei nonni: carciofi e puntarelle. Ognuno di noi si ricorda di una pietanza particolare che ha segnato sicuramente un momento felice della nostra vita. Ecco questo semplice piatto può sembrare anche minimalista e oltretutto mette insieme due ortaggi accomunati dallo stesso sapore amarognolo. Ed invece vi assicuro che è risultato molto gradevole, tipicamente mediterraneo, tenero e sfizioso. La nota amarognola, poi, serve per pulire la bocca, come fosse una sorta di sorbetto.

Ristorante Emozionando Carciofi e puntarelle
Ristorante Emozionando Carciofi e puntarelle

Notevole il Viaggio di un polpo in Georgia, passando per Benevento…polpo alla plancia, con salsiccia di Castelpoto e brodo di tkemali. Piatto rivisitato, che in parte ricorda proprio la nazione caucasica della Georgia. Polpo tenerissimo, salsiccia gustosa e leggermente piccante, brodo buonissimo, connotato da uno spiccato sapore di prugna. Nell’insieme assemblaggio degli ingredienti perfettamente riuscito

Ristorante Emozionando Viaggio di un polpo in Georgia
Ristorante Emozionando Viaggio di un polpo in Georgia

La Torta di blu carmasciano, che sembra un gorgonzola, viene servita come pre dolce. Piacevole, delicato, leggero e con il tipico sentore muffato.

Ristorante Emozionando - Torta di carmasciano
Ristorante Emozionando – Torta di carmasciano

Per finire una rivisitazione della pastiera servita in un ampio bicchiere. Buona e leggera, anche se per ragioni pratiche era meglio disporla in un piatto, tralasciando l’aspetto coreografico.

Ristorante Emozionando Rivisitazione della pastiera
Ristorante Emozionando Rivisitazione della pastiera

In abbinamento a tutto il pranzo una buona batteria di vini, in cui spicca un grande Fiano di Avellino Docg 2015 di Guido Marsella.

Ristorante Emozionando Vini degustati
Ristorante Emozionando Vini degustati

Nando ha sempre sognato e cercato la stella, che potenzialmente possiede sicuramente nelle sue corde e, come dicevo all’inizio, questo è il momento di realizzarsi. Non deve scoraggiarsi, però, se tarda ad arrivare, non deve soggiacere all’ansia della prestazione a tutti i costi. In questo frangente così delicato della sua vita deve pensare soltanto positivo e non sentirsi bistrattato, o trascurato dai media, come ho percepito durante la mia visita. Ribadisco ancora una volta che la sua è un’ottima interpretazione di una proposta gastronomica d’autore e mai banale, frutto di esperienza, passione, studio, ricerca, tecnica, creatività, padronanza, talento e uso di materie prime di assoluto livello, che il vasto territorio salernitano mette a disposizione e che lui sa ottimamente elaborare. Inoltre, Nando possiede una mano molto affinata, che gli dà la possibilità di raccontare piatti emozionanti, divertenti, ben miscelati e segnati da guizzi da campione.

In conclusione per rispondere alla mia domanda iniziale, penso che Nando ce la possa fare davvero a raggiungere l’agognato traguardo che si è prefissato anni fa. Gli manca soltanto l’ultima volata vincente. Auguri ancora!

Ristorante Emozionando
Via Montestella, 21 – Ogliara (Sa)
Tel. 089 2854945 – Cell. 320 3066744
[email protected]www.emozionandosalerno.it
Menù degustazione di tre, cinque e sette portate
Menù alla carta
Locale aperto soltanto a cena.
Chiusura settimanale: domenica sera e lunedì in inverno
Coperti: 35

3 commenti

    Marco Galetti

    (20 febbraio 2019 - 10:50)

    Dottor Malgi, dovrebbe ripassare dallo chef Melileo scusandosi per non aver assaggiato (e nemmeno segnalato) “il Classico sartù di riso alla napoletana con sugo di polpettine di maiale” che vedo in carta, oltre che una mancanza di professionalità è sintomo evidente che l’affetto che i lettori hanno nei suoi confronti non è ricambiato.
    Con diminuita stima
    MG

    Francesco Mondelli

    (20 febbraio 2019 - 12:50)

    La volpe che come il lupo imbianca nel pelo ma non perde il vizio ha colto subito l’occasione per continuare a stappare:corri corri non ti fermare che tanto Pasqua si avvicina e con essa gli ospiti che si aspettano vini e cucina.PS.Tutto molto interessante ma particolarmente intrigante la pastiera che diventa vesuvio innevato forma forse ispirata dall’ultima nevicata.Con simpatia da FM.

    Enrico Malgi

    (20 febbraio 2019 - 16:19)

    Bravi voi due in perfetto coro che “sfottete la mazzarella”. Intanto vi posso assicurare che una visita al Ristornante di Nando vale davvero il viaggio e non dico altro. Ovviamente, e qui rispondo all’arguto brianzolo, la carta del menù è molto ricca e variegata e segue la stagionalità com’è normale. Pertanto ogni qualvolta che mi reco da Nando cambiamo sempre i piatti, ma non la bontà. Capito?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.