Ristorante La Doga a Postiglione, cucina tradizionale di campagna a 30 euro. La signora Ida e il record di 7000 ravioli!!!

29/8/2021 1.8 MILA
Ristorante La Doga: la signora Ida ha preparato sino 7000 ravioli dall’inizio dell’anno

di Francesco Ciccio Costantino

Uscita Campagna, dopo Eboli, sulla Salerno Reggio. Strada scorrevole, con qualche curva ma grande percorribilità, ed è così che in 15’ arrivi nel avamposto urbano degli alburni: Postiglione.

Locale polivalente , sala grande per cerimonie e terrazza panoramica al livello superiore con angolo pub e pizzeria. La necessità di accontentare un po’ tutti si percepisce subito, ma le indicazioni di chi mi ha suggerito il posto erano state chiare: “assaggia la cucina, soprattutto le paste!”

L’abbondanza o la generosità dei piatti qui è di casa. Siamo in due, Chiediamo un assaggio di salumi locali e di verdure e ci arriva un tagliere sovraccarico di bontà con ciambotta e verdure grigliate a supporto, forse sono condizionati dal mio fisico “smilzo”, ma è davvero tanta roba. I

La doga - Insaccati di propria produzione
La doga – Insaccati di propria produzione

l fusillo lungo e corto è un piatto tipico di Postiglione, non veniva usato il ferretto per stenderli,  perché pare che usandolo, il  rumore sulla spianatoia, in periodo di guerra, fosse un segnale troppo evidente di quello che accadesse nelle case.

La doga - Fusillo Postiglionese lungo e corto
La doga – Fusillo Postiglionese lungo e corto

Favorendo inviti a tavola non graditi. Nonostante questo, il risultato è eccellente, sottile, affusolato:  è perfetto per ricevere il companatico. Stessa cosa per i ravioli di ricotta di bufala: ottima la consistenza della pasta e buonissimo il ripieno.
Pensate, i ravioli sono fatti personalmente amano uno per uno dalla signora Ida, che lavora al ritmo anche di mille al mese!!! Questa è cucina artigianale rurale.

La doga - Ravioli di bufala con porcini
La doga – Ravioli di bufala con porcini

Ci fermiamo a chiacchierare  a lungo con Matteo, la frescura e l’arrivo di distillati alle ciliegie ed amarene, aiutano. Ascoltiamo il racconto di un giovane che ha un senso sano della famiglia, che prova a portare avanti un’attività che ha impiantato la nonna e che la mamma ha rinnovato qualche anno fa. Una Mamma che  vive praticamente in cucina, tanto che nell’ appartamento in cui riposa, non ne ha una. Matteo è sveglio e pragmatico, promuove azioni di marketing, su ogni fronte: da qualche anno organizza raduni per camperisti, che arrivano da tutta Italia ed ai quali propone tour nelle zone interne.

Il CoviD ha ferito gravemente le realtà rurali degli alburni, ma la resilienza dei suoi abitanti è proverbiale .

La spirito di avventura e la ricerca di luoghi da poter consigliare ad amici e conoscenti, è questo.

Ci sono margini di miglioramento garantiti, ma è un posto sicuro, che non delude

Viale Martiri Postiglionesi, 2, 84026 Postiglione 

Sempre aperto –

Accetta le carte