Roma, Ristorante Sala Eva dell’Hotel Hassler

21/11/2022 618
Lo chef di Sala Eva Marcello Romano

di Marina Betto

La posizione dominante su Trinità dei Monti dell’Hotel Hassler è impareggiabile e unica sulla città eterna. I giovani gemelli Roberto e Veruschka Wirth discendenti della dinastia svizzera che dagli anni “20 guida questo hotel punto di riferimento a Roma e in Italia per l’ospitalità di eccellenza, proseguono il lavoro del padre Roberto E. Wirth prematuramente scomparso nel giugno scorso, mantenendo sempre alti gli standard qualitativi. L’Hassler è amatissimo dai romani e non solo, non sono pochi gli ospiti che vi dimorano permanentemente.

Testun al Barolo con cachi e noci
Testun al Barolo con cachi e noci

L’ambiente lussuoso è comunque molto accogliente e caldo come se si venisse ricevuti a casa ed è questa l’atmosfera della Sala Eva, ristorante la cui anima è il resident chef Marcello Romano che è entrato all’Hassler nel 1996 sposando in pieno la filosofia di proporre piatti che variano con il cambiare delle stagioni, freschi, leggeri e gustosi. In un ambiente elegante dominato da velluti rossi e statue neoclassiche la Sala Eva vi aspetta a pranzo o a cena ma anche per l’ora del tè, per un aperitivo o il dopocena.

Friandises- Sala Eva
Friandises- Sala Eva

L’origine campana di Marcello Romano traspare nelle pietanze che sono ricche di sapore, il menù realizzato con prodotti di stagione compone tradizione mediterranea e idee innovative con un occhio molto attento al bilanciamento dei grassi e cura per chi ha problemi di intolleranze alimentari.

Antipasto- Sala Eva
Antipasto- Sala Eva

L’autunno inoltrato vede in carta i primi della tradizione come Amatriciana e Carbonara ma anche le Fettuccine di Kamut al ragù di anatra e salsa di arance o il Risotto ai funghi oltre ai primi di pesce come le Linguine con gamberi rossi di Mazzara lime e mandorle.

Spigola arrosto in guazzetto di ribollita
Spigola arrosto in guazzetto di ribollita

Ci sono le Zuppe di verdure, la Stracciatella alla romana, la Crema di zucca. Un omaggio alla tradizione italiana sono le Polpette di manzo con melanzane alla partenopea o la Spigola arrostita servita con una densa Ribollita, piatti corposi che si agganciano ai ricordi di una cucina verace e casalinga. La pastry chef Martina Emili sforna dolci golosi come La Dolce Tentazione di Eva una mela di cioccolato bianco che racchiude uno strudel alla cannella.

La Dolce Tentazione di Eva
La Dolce Tentazione di Eva

I dolci natalizi tra cui il Panettone sono già pronti, da gustare con una fumante tazza di tè o cioccolato per vivere la magia delle feste.

www.hotelhasslerroma.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.