Scicli: le teste di turco, il dolce col turbante

19/8/2018 1.7 MILA
Il pasticcere Roberto e Mariagrazia
Il pasticcere Roberto e Mariagrazia

di Floriana Barone

La pasta choux lavorata con il sac à poche e un delizioso ripieno di crema pasticcera o di ricotta: le teste di turco sono il dolce tipico di Scicli. Una specialità unica e molto amata da queste parti, simile a un bignè. Le teste di turco sono conosciute anche come “trofeo dei vinti”:  sono legate a una battaglia sospesa tra mito e storia, ricca di elementi religiosi. Secondo la leggenda infatti, nel 1091, la Madonna guerriera sarebbe apparsa su un cavallo bianco, con un corsetto rosso e armata di spada per combattere insieme agli sciclitani e ai normanni nella piana di Donnalucata e scacciare gli invasori saraceni, salvando così la popolazione cristiana. Si narra che, tornati a casa, i turchi si consolarono preparando “il dolce dei vinti”: la pasta choux ricorda infatti la forma di un turbante.

Pasticceria Basile
Pasticceria Basile

La “Maronna re Mulici” (La Madonna delle Milizie) viene celebrata ogni anno l’ultimo sabato di maggio con una grande festa e una suggestiva rappresentazione teatrale che ripercorre le fasi più importanti della battaglia, compresa l’apparizione della Madonna. Per l’occasione in paese si realizzano teste di turco di grandi dimensioni: oggi però, a Scicli, questi particolari bignè consumano durante tutto l’anno, non solo dopo la rievocazione.

Pasticceria Basile - la testa di turco con la ricotta
Pasticceria Basile – la testa di turco con la ricotta

E qui l’indirizzo da provare per assaggiare la famosa testa di turco è quello della storica Pasticceria Basile, che ogni giorno prepara il “trofeo dei vinti” in modo totalmente artigianale, secondo la tradizione di famiglia, con una crema pasticcera che, a detta di tutti gli sciclitani, è una vera garanzia. E, per la Madonna delle Milizie, la Pasticceria Basile sforna circa 800-1000 teste di turco.

Pasticceria Basile - La farcia con crema pasticcera e con ricotta dolce
Pasticceria Basile – La farcia con crema pasticcera e con ricotta dolce

L’attività familiare è stata avviata negli anni Sessanta da Pippo Basile, che iniziò a lavorare presso bar e pasticcerie di Modica, diventando pasticcere nel 1966. Nel 1971 aprì la sede a via I Maggio insieme al fratello: la “Pasticceria Pippo e Carlo a Scicli”. Oggi quest’arte viene portata avanti dai figli Mariagrazia e Davide, divenuto a sua volta pasticcere. Basile prepara anche altre specialità del luogo e dell’isola, come  jadduzzi, passavulanti, mustazzola, sfoglie, rustici, biscotti di mandorla, cubbaita e torrone di mandorle siciliane.

Pasticceria Basile
Viale I Maggio, 3 – Scicli

Tel. 333/6785876
www.basilepasticceri.it
(negozio online)

Dal lunedì al sabato dalle 7:30 alle 1 e dalle 16:30 alle 20:30; la domenica dalle 7:30 alle 13
Facebook
Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.