Secondo Concorso Enologico Lucio Mastroberardino a Montefusco

29/6/2018 590
Commissione Concorso Enologico Lucio Mastroberardino
Commissione Concorso Enologico Lucio Mastroberardino

di Enrico Malgi

La ridente cittadina irpina di Montefusco ha ospitato nelle sale del Palazzo Giordano la seconda edizione del Concorso Enologico “Lucio Mastroberardino” dal 22 al 24 giugno 2018, riservata ai vini Docg, Dop, Igp, Spumanti e Frizzanti della Campania. Manifestazione curata dall’Associazione Culturale Monsfulsulae e dedicata al compianto Lucio Mastroberardino, enologo, presidente dell’Unione Italiana Vini e dirigente della storica Cantina Terredora, prematuramente scomparso cinque anni e mezzo fa. Patrocinio dei seguenti Enti: Ministero delle Politiche Agricole, Regione Campania, Provincia di Avellino, Camera di Commercio di Avellino, Comune di Montefusco, Unione Nazionale Proloco d’Italia, Coldiretti e Confagricoltura.

Sommelier della Fisar al Concorso Enologico Lucio Mastroberardino.
Sommelier della Fisar al Concorso Enologico Lucio Mastroberardino.

I sei tavoli delle giurie, composti ognuna da quattro enologi e da un giornalista enogastronomico, dopo la degustazione dei vini attraverso il metodo del blind tasting hanno premiato i seguenti vini:

Vini Bianchi Ultima Annata 2017 Dop:
– Falanghina Irpina – Antica Hirpinia;
– Greco di Tufo – Tenuta del Meriggio;
– Greco di Tufo – Colline del Sole.

Vini Bianchi con uno o più anni di invecchiamento Dop
Fiorduva 2016 – Marisa Cuomo;
Fiano di Avellino 2013 – Terredora;
Falanghina del Sannio – Aia dei Colombi.

Vini Rossi con un o più anni di invecchiamento:

Aglianico del Taburno 2012 – Fattoria La Rivolta;
Irpinia Aglianico 2016 – Cantina San Paolo;
Aglianico 2015 – Terredora.

Vista panoramica da Montefusco
Vista panoramica da Montefusco

Vini Spumanti Dop Ultima Annata 2017:
Oro Spumante – Tenuta Cavalier Pepe;
Falanghina del Sannio – Cantine di Solopaca;
Irpinia Greco Doc Spumante – Collantico.

Vini Bianchi Ultima Annata Igp:
Falanghina Beneventana – Cantina San Paolo;
Fiano Paestum 2017 – San Salvatore;
Falanghina Beneventana – Vesevo.

Vini Rosati Ultima Annata Dop 2017:
Terre Saracene Costa d’Amalfi – Ettore Sammarco;
Costa d’Amalfi Rosato – Marisa Cuomo;
Irpinia Rosato – Terredeora.

Vini Spumanti Dop o Igp con più anni di invecchiamento:
Dubl – Feudi di San Gregorio;
Gioì – San Salvatore;
Falanghina del Sannio – La Guardiense.

Vini Bianchi con uno o più anni di invecchiamento Igp:
Campania Fiano – Tenuta Scuotto;
Faius – I Capitani.

Vini Rossi con un anno o più anni di invecchiamento Igp:
Aglianico 2016 – San Salvatore;
Lava di Fuoco Primitivo 2016 – Fuoco Muorto;
Aglianico Igt 2014 – Santa Lucia;

Vini Rosati Igp:
Rosato Paestum – San Salvatore.

Vini Rossi Ultima Annata Dop:
 Furore – Marisa Cuomo.

Passito:
 Passito Igt Campania – Terredora.

 

I premi “sponsor” Cifo Spa e Bioagrotech Srl sono stati assegnati ai seguenti vini:

Primo Premio Cifo: Fiano di Avellino Docg – Cantina Caggiano;

Secondo Premio Cifo: Greco di Tufo Docg – Tenuta del Meriggio;

Secondo Premio Cifo: Taurasi Docg – Casa dell’Orco;

Primo Premio Bioagrotech: Taurasi Docg – Salvatore Molettieri;

Primo Premio Bioagrotech: Greco di Tufo Docg – Quintodecimo;

Secondo Premio Bioagrotech: Greco di Tufo Docg – Terredora;

 

Il Trofeo Lucio Mastroberardino è stato assegnato all’azienda Terredora di Paolo.

Il Premio Giuria Popolare è andato alla Cantina Nicola Romano con il Fiano di Avellino 2017.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.