Serata di gusto e solidarietà Pomodorìa


di Marco Contursi

Una serata di gusto e solidarietà presso Pomodorìa, lo spazio dedicato alla pizza e alla cucina della cooperativa agricola Dani della famiglia Ruggiero a Sarno.

Gaetano ed Antonietta Cerrato

Gaetano ed Antonietta Cerrato

In cattedra lo chef locale Gaetano Cerrato, il pizzaiolo neo chiocciolato Michele Croccia di Caselle in Pittari e il pasticciere rocchese Giuseppe Palumbo. Nei piatti gli impareggiabili ortaggi di una terra tanti generosa quanto lontana dall’essere valorizzata come l’agro sarnese nocerino.

Giuseppe Palumbo

Giuseppe Palumbo

Tanti i convenuti, volti noti e non, per partecipare ad un evento di gusto ma anche di cuore, visto che il ricavato della serata è stato devoluto al Filo di Antonio, l’associazione che aiuta i giovani nel difficile percorso della crescita, ed intitolata ad Antonio Cerrato, psicologo sarnese, troppo presto sceso dal palcoscenico della vita.

Ad aprire le danze, il papà di Antonio, lo chef Gaetano Cerrato, punto di riferimento con sua moglie Antonietta per quanti amano la cucina di fiume nella sua storica osteria O’ Romano.  Ed ecco arrivare davanti agli ospiti un piatto con tanti assaggi stagionali di queste campagne: mesceta, fagioli e castagne, frittata di cipollotto nocerino, focaccia con baccalà pomodoro secco ed olive. Tutto buonissimo nella sua semplicità, poiché la cucina contadina dell’agro sarnese si offre con sapori schietti ma di gran gusto. Nei calici il piedirosso della cantina Corvino, rosso rubino e grande piacevolezza, che ha accompagnato tutto il pasto.

antipasto di chef Cerrato

antipasto di chef Cerrato

Dopo l’antipasto, è stato il turno di Michele Croccia, titolare della pizzeria “la Pietra Azzurra” di Caselle in Pittari, che si autodefinisce  “pizzaiolo contadino”, per rimarcare i sapori terragni delle sue pizze e il suo legame viscerale con la campagna e i suoi frutti.

la pizza broccoli e salsiccia

la pizza broccoli e salsiccia

la pizza cilentana

la pizza cilentana

la pizza zucca e pancetta

la pizza zucca e pancetta

Ottimo l’impasto della sua pizza, fatto con farine locali, leggero e gustoso. Tre i gusti offerti nella serata: cilentana, zucca e pancetta e salsiccia e broccoli, inutile dire che sono state graditissime da tutti. Merito dell’impasto e della cottura perfetta ma anche delle verdure dei campi sarnesi e dell’olio di Marsicani che ha dato il tocco di classe alle preparazioni.

Il dolce? E poteva non essere la zizzinella del pasticciere Giuseppe Palumbo che vede tra gli ingredienti il pomodoro san marzano, le nocciole di Giffoni e il fiano di Avellino?

il dolce la zizzinella

il dolce la zizzinella

Un dolce che racconta la Campania, con gusto e leggerezza. Una cena assolutamente piacevole, ospiti della famiglia Ruggiero che si batte da anni, instancabilmente, per la valorizzazione del pomodoro san marzano e dei contadini sarnesi, custodi di una agricoltura familiare, lontana anni luce da quella delle multinazionali del pomodoro e proprio per questo meritevole di tutela.

Paolo Ruggiero con Michele Croccia

Paolo Ruggiero con Michele Croccia

Una serata da ripetere, nel ricordo attivo di chi ha lasciato un vuoto incolmabile nel cuore di tutti noi, Antonio Cerrato, lo psicologo sarnese dal dolcissimo sorriso.

i partecipanti

i partecipanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.