Sora Rosa a Rocca Priora (RM): la storia del ristorante ai Castelli Romani

7/1/2022 3.2 MILA
La famiglia Andreuzzi - Vinci
La famiglia Andreuzzi – Vinci

di Floriana Barone

“Sora Rò, perché non ci prepari un piatto di spaghetti?”: la storia del ristorante Sora Rosa è iniziata nel 1968, un po’ per caso, con la richiesta di alcuni operai che lavoravano alla linea telefonica di Rocca Priora. Una frase dettata da un unico desiderio: un bel piatto di pasta per la pausa pranzo.

Il ristorante si trova ai piedi del paese: all’inizio era una tipica fraschetta dei Castelli Romani in cui si vendeva solo il vino. Qui, nel 1968, erano stati avviati importanti lavori pubblici per il completamento della linea telefonica: gli operai del cantiere avevano chiesto a Oreste Vinci e a sua moglie Rosa Andreuzzi una stanza del loro locale per depositare le bobine. Per pranzo i lavoratori mangiavano velocemente un panino, accanto a una stufa per riscaldarsi un po’ e Oreste vendeva il suo vino nel piccolo locale.

Poi, un giorno, gli operai hanno iniziato a chiedere un piatto di spaghetti e, allora, Rosa si è messa dietro ai fornelli per cucinare qualche specialità della tradizione, come la carbonara. Così, questa famiglia di Rocca Priora ha fatto costruire un grande camino e i clienti hanno cominciato ad affollare l’osteria anche di sera.

Ristorante Sora Rosa
Ristorante Sora Rosa

Fettuccine ai funghi, vitello arrosto e coniglio alla cacciatora: ecco i cavalli da battaglia di Rosa, una cuoca storica dei Castelli, che è venuta a mancare 4 anni fa, all’età di 87 anni: Sora Rosa dava una mano in cucina e controllava il lavoro dei figli, che oggi portano avanti l’attività familiare. I padroni di casa oggi sono Ivano e Massimo Vinci, che dimostrano un forte attaccamento al ristorante di famiglia, affiancati da alcuni giovani nipoti.

L’ambiente è grande, rustico e informale: il personale è gentile e discreto e lavora a ritmo sostenuto. Il menu offre i piatti tipici della cucina laziale, che vengono indicati a voce dal personale di sala. Gli antipasti sono molto semplici, tra cui le bruschette miste (3,5€), mozzarella di bufala e prosciutto (8,5€) e il classico antipasto all’italiana (7,5€).

I primi sono preparati con la pasta fatta in casa: tra le proposte spiccano le fettuccine ai porcini (10€), le pappardelle al ragù bianco di cinghiale (12€), le pappardelle al sugo di lepre (11€), la lasagna (10€), i cannelloni (10€) e i panzerotti ai funghi porcini, panna e parmigiano (11€). D’inverno, in carta, è presente anche la polenta: le porzioni sono abbondati.

Sora Rosa - Fettuccine ai Funghi Porcini
Sora Rosa – Fettuccine ai Funghi Porcini
Sora Rosa - Pappardelle al ragu' di cinghiale
Sora Rosa – Pappardelle al ragu’ di cinghiale
Sora Rosa - Pappardelle al sugo di lepre
Sora Rosa – Pappardelle al sugo di lepre
Sora Rosa - Panzerotti ai funghi porcini e panna
Sora Rosa – Panzerotti ai funghi porcini e panna

Per la cottura dei secondi si utilizza il grande camino del ristorante, perfetto per le carni sul menu, come la bistecca di manzo nazionale (18€), la danese (18€), la lombata di vitella, il black angus, l’abbacchio (16€), le braciole di maiale (16€), servite insieme a diversi contorni, come le patatine fritte o al forno, la cicoria ripassata, i broccoletti, i carciofi alla romana e le verdure grigliate.

Sora Rosa - Abbacchio a scottadito
Sora Rosa – Abbacchio a scottadito
Sora Rosa - patate al forno e patatine fritte
Sora Rosa – patate al forno e patatine fritte

Il vino della casa arriva da Monte Compatri; la carta dei dolci, infine, offre qualche proposta molto classica, come la torta della nonna, la crema catalana, il tiramisù (5€) e il profiterole (4,5€).

 

Via dei Castelli Romani, 32,

00079 Rocca Priora (RM)

ristorantesorarosa.it

Telefono: 06/9470799

Aperto a pranzo e cena

Giorno di chiusura: il lunedì

Facebook

3 commenti

    Massimo e silvana

    Sora rosa ristorante più che ottimo Massimo e Ivano sono due persone speciali li trovi tanta simpatia e amicizia e si mangia una favola anche per merito di Giorgio Roberto e la grande Valeria . Consiglio andate tutti a mangiare da Sora rosa a Rocca priora

    9 Gennaio 2022 - 13:36Rispondi

    Sergio

    Ho avuto il piacere di frequentare il Ristorante di Sora Rosa sin dal 1971 quando non c’era nemmeno il pavimento ma si mangiava veramente bene. Insieme all’amico Tullio ci andavamo quasi una volta a settimana insieme alle nostre consorti e i nostri figli. Ottima amatriciana preparata da Sora Rosa e abbacchio cucinato dall’esperto Oreste, ma la scelta dei primi, all’epoca, era tra due o tre primi piatti. Due persone splendide che ci guardano da lassù.
    Conosco benissimo i figli Ivano e Massimo che ho avuto il piacere di rivedere a luglio 2021 e che saluto cordialmente.

    13 Gennaio 2022 - 19:52Rispondi

    Luigi

    È il top dall’antipasto ai dolci, la carne è speciale.
    Il personale simpatico e sempre disponibile,

    14 Gennaio 2022 - 21:47Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.