Spumante Corte d’Asprinia Extra Dry – Azienda Bonaparte

20/7/2019 1.3 MILA
Spumante Corte d'Asprinia Azienda Bonaparte
Spumante Corte d’Asprinia Azienda Bonaparte

di Enrico Malgi

La famiglia Cosentino, proprietaria di Cantine Bonaparte, si dedica da tempo alla produzione di spumanti e grappe ricavati dall’uva Asprinio, vitigno autoctono allevato col classico metodo dell’alberata aversana di antica tradizione etrusca. I festoni di asprinio si intrecciano tra di loro e vengono così “maritati” ad alberi di pioppo, e qualche volta di olmo, sviluppandosi in altezza anche fino a venti metri metri. L’uva, al momento opportuno, viene poi vendemmiata eroicamente da esperti “uomini ragno”, i quali si inerpicano in precario equilibrio su lunghe e strette scale di legno saltellando da un tralcio all’altro per cogliere i grappoli maturi.

Controetichetta Spumante Corte d'Asprinia Azienda Bonaparte
Controetichetta Spumante Corte d’Asprinia Azienda Bonaparte

In questi giorni ho degustato il Corte d’Asprinia Vino Spumante di Qualità Extra Dry 2018. Soltanto Asprinio lavorato in autoclave per centoventi giorni seguendo il metodo Martinotti. Gradazione alcolica di undici e mezzo. Prezzo finale intorno ai 15,00 euro.

Colore giallo paglierino lucente. Il perlage è ben calibrato da piccole e vivaci bollicine. Spuma compatta. Bouquet intensamente profumato di mela annurca, pesca gialla, pera, banana, buccia di limone ed erbe aromatiche. Delicate le sensazioni floreali di gelsomino. Sorso acidulo, agile, scattante, brioso, sapido, fruttato, aggraziato, delicato e dinamico. Palato suadente, elegante, morbido, armonico e gentile. Chiusura rinfrescante, dissetante e palpitante. Da preferire come aperitivo, su latticini e risotto ai frutti di mare.

Sede a Caserta – Via Lorenzo Maria Neroni, 7
Cell. 350 0589919
[email protected]www.cantinebonaparte.com
Enologo: Fabio Mecca
Ettari vitati: 5 – Vitigno: Asprinio