“Taste food, save art”: tre cene d’autore per restaurare tre opere d’arte

25/6/2020 490
L'artista Gianni Politi e i cofounder Maddalena Salerno, Lelio Orsini. Litografia Bulla Roma
L’artista Gianni Politi e i cofounder Maddalena Salerno, Lelio Orsini. Litografia Bulla Roma

di Floriana Barone

“Taste food, save art”: questo è il nome del progetto che coinvolge tre chef di spicco del panorama nazionale nel restauro di tre opere d’arte a Firenze, Milano e Roma. Come? Attraverso pArt: la piattaforma di “mecenatismo digitale”, ideata da Lelio Orsini e Maddalena Salerno e specializzata in restauro di arte antica, moderna, contemporanea, fotografia e street art. L’iniziativa è fondata su tre elementi: un ristorante, un restauratore e un’opera d’arte. Il meccanismo è molto semplice: l’utente effettua il pagamento online sul sito di pArt, acquistando un voucher valido per una cena presso uno dei tre ristoranti che hanno aderito al progetto. Il costo del voucher è di 95€: metà del ricavato verrà stanziato per il restauro di un’opera d’arte legata alla regione di appartenenza degli chef coinvolti.

L’iniziativa è stata lanciata in tre città, simbolo del patrimonio artistico del nostro paese: a Firenze, la cena è dallo chef Filippo Saporito alla “Leggenda dei Frati”, nel meraviglioso giardino di Villa Bardini, all’interno delle vecchie scuderie della dimora del collezionista d’arte Stefano Bardini, odierno museo legato al ristorante. Scegliendo Saporito si contribuirà al restauro della celebre “Annunciazione” del Beato Angelico.

Filippo Saporito
Filippo Saporito

A Roma la cena si svolge presso “L’Arcangelo” di Arcangelo Dandini: oste, cuoco e custode dell’autentica tradizione romana da quattro generazioni, dai Castelli Romani al cuore della Città eterna.

Arcangelo dandini _Alberto Blasetti / www.albertoblasetti.com
Arcangelo dandini _Alberto Blasetti / www.albertoblasetti.com

Per Dandini il cibo è memoria, viaggio e linguaggio: scegliendo questa cena, si contribuirà al restauro del trecentesco Trittico del Salvatore della Cattedrale di Anagni (FR).

Trittico del Salvatore
Trittico del Salvatore

A Milano, nel cuore di Brera, si cena da Daniel Canzian: con il suo menu degustazione M.O.M.A. (Menu Opere Movimenti Artistici) lo chef ha sviluppato da tempo un percorso degustazione che mette in relazione il cibo e l’arte, creato insieme a Libero Gozzini, artista e amico di lunga data. L’esperienza consentirà il restauro di un dipinto su carta di Giancarlo Sangregorio, custodito dalla Fondazione omonima nel territorio Varesino.

Daniel Canzian (Ph. Lorenzo Rui)
Daniel Canzian (Ph. Lorenzo Rui)

“Questa specifica iniziativa è nata dall’idea di voler dare un contributo concreto e immediato al settore dei beni culturali e alla ripartenza della ristorazione – spiegano i fondatori di pArt −, coinvolgendo il pubblico nella tutela del nostro patrimonio artistico in maniera semplice e partecipativa, nonostante il momento storico che stiamo tutti vivendo”. Durante la cena, inoltre, l’ospite riceverà, incluso nel costo del voucher, una stampa ricordo in edizione limitata realizzato per l’occasione dall’illustratrice Cinzia Franceschini per Slurp, piattaforma di stampe creative dedicate agli amanti del design e della cucina. (www.slurpdesign.it )

Per maggiori informazioni: [email protected] – www.thisispart.com

  • I Grandi Chef:
  • Firenze – Filippo Saporito – La Leggenda dei Frati – laleggendadeifrati.it
  • Roma – Arcangelo Dandini – L’Arcangelo – larcangelo.com
  • Milano – Daniel Canzian – Ristorante Daniel Canzian – danielcanzian.com
  • Maestri Restauratori:
  • Antonio Iaccarino Idelson
  • Camilla Mazzola
  • Giovanni Gualdani
  • Le Opere d’Arte da restaurare:
  • L’Annunciazione di Beato Angelico
  • Trittico del Salvatore della Cattedrale di Anagni
  • Dipinto su carta di Giancarlo Sangregorio
  • Il costo del voucher è di 95€ e comprende:
  • Un menù degustazione: antipasto, primo, secondo, dolce e un bicchiere di vino
  • Una stampa Slurp 30×40 in edizione limitata
  • Il restauro di parte dell’opera d’arte

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.