Trovitalia, la nuova app gratuita de Le Guide di Repubblica

15/5/2018 1.9 MILA
Trovitalia, un momento della presentazione
Trovitalia, un momento della presentazione

di Floriana Barone

Oltre 3000 punti d’interesse e 200 itinerari, “cuciti su misura” in base al tempo a disposizione: è stata presentata questa mattina, presso il Mercato Centrale Roma, Trovitalia, la nuova applicazione gratuita e dinamica, ideata e realizzata da Le Guide di Repubblica per scoprire 11 città italiane, partendo dalle stazioni ferroviarie. Sono migliaia gli indirizzi presenti su Trovitalia: monumenti e musei da vedere, spa e parchi dove rilassarsi, ristoranti e street food da gustare, negozi e botteghe da visitare, selezionati dalle ‘Guide ai sapori e piaceri’ di Repubblica, di Roma, Milano, Torino, Napoli, Bari, Bologna, Firenze, Lecce, Napoli, Venezia e Verona.

“È un’applicazione meravigliosa, semplice e innovativa ˗ ha spiegato Giuseppe Cerasa, direttore de Le Guide di Repubblica ˗. E soprattutto è uno strumento di servizio gratuito, un particolare non sempre scontato, che racconta le città: raccoglie tutte le informazioni essenziali, con un orologio che visualizza il tempo a disposizione dell’utente”. “Negli ultimi dieci giorni, l’app ha già raccolto numerosi consensi negli store iOS e Android: è stata scaricata da circa 3300 persone, ottenendo un punteggio di 4,7 su 5”, ha precisato il direttore.

App Trovitalia 2
App Trovitalia 2

Per l’evento è stata scelta una location d’eccezione, il Mercato Centrale Roma, per enfatizzare il ruolo che ricopre nel panorama enogastronomico romano e nel quartiere Esquilino, il cui centro nevralgico è proprio la Stazione Termini.

L’applicazione è stata frutto di un lavoro di squadra preciso e “silenzioso”: il team di giornalisti, coordinato da Stefano Petrella, ha elaborato descrizioni brevi, ma ricche di contenuto. Righe che assumono la veste di piccoli romanzi. “Questa applicazione è un percorso che conduce verso 11 città ˗ ha aggiunto Petrella ˗: può essere utilizzata anche in viaggio, non per forza in stazione. Ci sono anche città più piccole, come Lecce, Verona o la zona nei dintorni di Napoli Afragola. Si seleziona il tempo a disposizione, che può arrivare oltre le sei ore: l’utente visualizza tutti gli itinerari disponibili nella fascia di tempo scelta”.

Alla presentazione è intervenuto anche lo chef Oliver Glowig, presente al primo piano del Mercato Centrale Roma da quasi due anni con il suo ristorante “La Tavola, il Vino e La Dispensa”. “Le stazioni italiane sono poco conosciute, ad esempio, come zone gastronomiche ˗ ha detto lo chef tedesco ˗. Ecco perché spesso le persone scelgono i fast food di bassa qualità”.

L’app, disponibile gratuitamente per sistemi iOS e Android, consente di iniziare la propria visita personalizzata dalle stazioni di Roma Termini, Milano Centrale, Torino Porta Nuova, Napoli Afragola, Bari Centrale, Bologna, Firenze Santa Maria Novella, Lecce, Napoli centrale, Venezia Santa Lucia e Verona. Sono oltre gli 200 itinerari ideati in base al tempo a disposizione, oltre al suggerimento dell’esperto per cogliere ogni sfumatura da un vero e proprio insider. All’interno di ogni itinerario, un totale di oltre 3000 punti d’interesse, divisi in quattro categorie: Cosa Vedere, ovvero punti d’interesse outdoor (mercati, piazze, strade) e indoor (abbazie, castelli, chiese, musei, teatri, pinacoteche), Dove Mangiare (ristoranti, pizzerie, street food), Dove Rilassarsi (sporting club, spa, centri benessere), Dove Comprare (negozi, botteghe del gusto, botteghe artigiane). Trovitalia, inoltre, segnala le mostre e gli eventi in promozione con Trenitalia ai suoi viaggiatori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.