Vigna della Congregazione Fiano di Avellino Docg 2018, Villa Diamante

30/5/2021 987
Vigna della Congregazione Fiano di Avellino Docg 2018 Villa Diamante
Vigna della Congregazione Fiano di Avellino Docg 2018 Villa Diamante

di Enrico Malgi

Diamante Renna e sua figlia Serena, rispettivamente moglie e figlia del grande Antoine Gaita venuto a mancare nel 2015, mi accolgono nella loro casa con grande affetto e calore. Sono venuto qui a Montefredane in Irpinia per assaggiare l’ultimo millesimo del mitico Vigna della Congregazione Fiano di Avellino Docg 2018 di Villa Diamante. Uno straordinario vino biologico di assoluto valore che è stato celebrato sia dai critici e sia dai consumatori di tutto il mondo.

Dopo la scomparsa di Antoine la moglie Diamante ha voluto proseguire il lavoro del marito, affidando nel 2016 la gestione enologica a Vincenzo Mercurio. Da rimarcare che Villa Diamante produce un altro Fiano di Avellino denominato Clos D’Haut (muro in alto) con appena 2.500 bottiglie.

Controetichetta Vigna della Congregazione Fiano Docg 2018 Villa Diamante
Controetichetta Vigna della Congregazione Fiano Docg 2018 Villa Diamante

Vigna della Congregazione è fermentato e maturato in acciaio per complessivi undici mesi è poi è stato elevato in vetro per ulteriori otto mesi. Gradazione alcolica di tredici e mezzo. Prezzo finale di 24,00 euro.

Ccolore giallo paglierino carico e lucente. L’ampio spettro aromatico offre tanta buona frutta fresca della pianta e del sottobosco, intersecate poi ad eleganti profumi floreali, idrocarburici, balsamici, di spezie orientali, di salvia, di zafferano, di miele, di pietra focaia e di minerali. In bocca penetra un sorso avvolgente, voluminoso, complesso, scalpitante, morbido, tagliente di acidità e persistente. Appeal fruttato, tonico, scattante, arioso e dinamico. Espressione palatale bene articolata e cangiante e focalizzata poi su un crescendo rossiniano. Vino giovanissimo che resterà in sella almeno altri quindici anni, migliorando progressivamente. Allungo finale impagabile ed edonistico. Da abbinare ad un piatto di linguine ai ricci di mare, carne bianca e latticini. Ma va bene anche se bevuto da solo, in ogni caso sarà sempre un successo. Alè!

Enrico, Diamante e Serena
Enrico, Diamante e Serena

Sede a Montefredane (Av) – Via Toppole, 16

Tel. 0825 670014 – Cell. 347 6791469

Villadiamante1996@gmail.comwww.villadimante.eu

Enologo: Vincenzo Mercurio

Ettari vitati: 4 – Bottiglie prodotte: circa 10.000, di cui 6.600 di Vigna della Congregazione.

Vitigno: Fiano.

3 commenti

    Mondelli Francesco

    Il baffo è tornato e subito un asso ha calato.Con un Fiano di questo calibro cosa aggiungere se non un banale “a lei piace vincere facile”.In parole povere una piacevole passeggiata di estremo piacere con un grande vino di montagna che con la sua dinamicità ricorda Battisti e le sue discese ardite e le risalite FM

    30 maggio 2021 - 09:02

    Antonio Prinzo

    Grande Enrico, in forma con un grande vino! Un abbraccio

    30 maggio 2021 - 09:57

    Enrico Malgi

    Si è vero Francesco ed Antonio Vigna della Congregazione è uno dei migliori vini bianchi d’Italia, ma io direi che tutti i bianchi irpini sono sempre formidabili, affidabili e longevi. “Mi piace vincere facile” davvero. Hai detto bene caro Francesco.

    31 maggio 2021 - 10:03

I commenti sono chiusi.