Vini Cantina Firosa

21/6/2020 1.5 MILA
Vini Cantina Firosa
Vini Cantina Firosa

di Enrico Malgi

Mi fa sempre estremo piacere andare alla scoperta di nuove realtà vitivinicole, specialmente quando queste sono inserite in un contesto territoriale come l’areale dei Colli di Salerno che negli ultimi anni si va sempre più affermando ed ampliando come polo vocatamente interessante. Oggi ci troviamo nel comune di Olevano sul Tusciano, poco distante da Salerno, dove opera la minuscola azienda agricola Firosa, acronimo che ricorda le iniziali delle tre sorelle Filomena, Rossella e Sara Poppiti titolari insieme con la mamma Adele Avallone.

Tutta l’azienda si estende per sette ettari sulle dolci colline, di cui appena due vitati. Poche le bottiglie prodotte annualmente e curate dal bravo e giovane enologo irpino Michele D’Argenio. In questi giorni ho avuto l’occasione di assaggiare tre etichette: un rosso, un rosato e un bianco.

Controetichette vini Cantina Firosa
Controetichette vini Cantina Firosa

Frosano Fiano Colli di Salerno Igp 2018. Fiano in purezza lavorato in acciaio. Bassa la gradazione alcolica di dodici e mezzo. Prezzo finale di 10-12,00 euro.

Colore giallo paglierino lucente. Timbro aromatico dotato di un’ottima carica olfattiva di mela, pera, ananas, pompelmo, lime, ginestra, mimosa e camomilla, insieme a belle connotazioni di macchia mediterranea. Sorso sapido, minerale, piacevole, slanciato, balsamico, pieno, aggraziato, succoso, evolutivo, fibroso e rinfrescante. Cotè elegante, raffinato e ben bilanciato. Chiusura su toni molto gradevoli ed appaganti. Su un risotto ai funghi porcini e latticini.

Ferriere Rosato Colli di Salerno Igp 2018. Soltanto Aglianico lavorato in acciaio ed elevato in vetro. Tasso alcolico di tredici gradi. Prezzo finale di 8,00 euro.

Nel bicchiere risalta un bel colore rosato brillante. Fruttato di ciliegia, di sottobosco e di agrumi. Emblematici e giocosi i tocchi floreali. Contaminazioni vegetali. In bocca entra un sorso fine, morbido, accattivante, scorrevole, suadente e dinamico. Palato sapido, voluttuoso, intrigante e reattivo. L’allungo finale soddisfa appieno le papille gustative. Su carne bianca e tagliere di salumi.

Castiello Aglianico Colli di Salerno Igp 2017. Aglianico al 100%. Lavorazione in acciaio e vetro. Gradazione alcolica di tredici e mezzo. Prezzo finale di 12,00 euro.

Colore rosso rubino sfavillante. Corredo aromatico in grande spolvero: amarena, prugna, ribes, mirtilli, rosa e geranio. Impronta speziata. Sorso morbido, vitale, ferroso, sapido, teso e sensuale. Finezza tannica carezzevole. In bocca si percepisce un ottimo frutto maturo. Espansione palatale scattante, progressiva, ritmata, rotonda e ben definita. Retroaroma persistente e leggermente amarognolo. Su piatti di carne e formaggi semistagionati.

Cantina Firosa
Olevano sul Tusciano (Sa) – Via Ferriere 43/45
Tel. 0828 311887- Cell. 342 7479154 – 320 7884317
[email protected]www.cantinafirosa.com
Enologo: Michele D’Argenio
Ettari di proprietà: 7, di cui 2 vitati – Bottiglie prodotte: 25.000
Vitigni: Aglianico e Fiano