Vini di Ettore Sammarco – Nuove annate

2/4/2019 1.5 MILA
Vini di Ettore Sammarco
Vini di Ettore Sammarco

di Enrico Malgi

La storica azienda agricola Ettore Sammarco di Ravello è la più antica di tutta la Costiera Amalfitana, avendo visto la luce nel 1962. Nel corso di tutti questi anni si è sempre distinta per una produzione vinicola territoriale di elevata e premiata qualità. Accanto alla figura del carismatico titolare ruota tutta la famiglia che si è sempre prodigata per la costante crescita aziendale. In modo particolare risalta il figlio Bartolo che da qualche tempo ha preso in mano le redini del comando, apportando nuova linfa ma sempre operando sull’abbrivo dei saggi insegnamenti paterni.

In questi giorni ho avuto l’occasione di testare tre nuovi millesimi di vini bianchi, frutto di una viticoltura estremamente ardita che viene praticata sulle scoscese e terrazzate pendici dei monti Lattari.

Controetichette Vini di Ettore Sammarco
Controetichette Vini di Ettore Sammarco

Costa d’Amalfi Bianco Terre Saracene Doc 2018. Blend di Biancolella, Falanghina e Pepella. Acciaio e vetro per la maturazione del vino, che in enoteca costa 12,00 euro. Tasso alcolico di tredici gradi.

Colore che risalta agli occhi è già connotato da vispi bagliori brillantemente paglierini. Bouquet accattivante e propositivo, che offre un ventaglio di preziose, intriganti e variopinte fragranze di mandorla tostata, limone della Costiera, pesca bianca, mughetto, biancospino, salvia e camomilla. Sorso subito fresco, morbido e sapido, che dona una sospirosa voluttà. Palato che svaria dall’eleganza più stilizzata ad un temperamento più caratteriale. Alla fine risulta essere suadente, elegante e raffinato e fatto segno poi a lievi sfumature sulfuree. Sensazioni tattili di estrema piacevolezza, prodromo ad una seducente chiusura ottimamente disegnata e modulata. Un bianco da bere sull’ottima cucina di mare della Costiera.

Costa d’Amalfi Selva delle Monache Ravello Bianco Doc 2018. Composizione di Falanghina e Biancolella. Acciaio e boccia. Gradazione alcolica di tredici e mezzo. Prezzo finale di 14,00 euro.

Giallo vivace e splendente. Sapientemente affastellato di intensi e gradevoli profumi il bouquet, in cui spiccano nette olfattivazioni di pesca bianca, mela, mandarino, fiori di ginestra, sbuffi di mediterranea vegetazione e calibrate suadenze iodio-salmastre. La bocca accoglie un sorso puro, limpido e pieno di energia. Frutto fresco e saporito. Deliziosa, raffinata ed elegante la silhouette, che tra le pieghe cela un’ottima struttura portante. Toni tesi e sferzanti. Sviluppo palatale agile ed aggraziato. La corsa del sorso termina in trachea in modo esaustivo e gaudente, per un vino segnato in potenza da grande futuro. Su un risotto ai frutti di mare, fior di latte di Agerola e carne bianca.

Costa d’Amalfi Vigna Grotta Piana Ravello Doc 2017. Blend di Ginestrella, Falanghina e Biancolella. Fermentazione in acciaio, maturazione per metà in barriques di rovere francese e metà in acciaio e poi elevazione in bottiglia. Vino raro, prodotto soltanto in annate particolarmente favorevoli. Di questo millesimo sono state confezionate appena 1.900 bottiglie. Gradazione alcolica di tredici e mezzo. Prezzo finale di 20,00 euro.

Veste cromatica punteggiata da un colore giallo paglierino carico e lucentemente vivo. Impatto olfattivo fascinoso e di estremo interesse, che esplora pregevoli profumi di illimitata frutta fresca ed in parte anche secca: agrumi della Costiera, mela, pera, banana, nocciole e mandorle. Florealità di tiglio, biancospino, ginestra e fiori di limone. Frammenti odorosi di spezie orientali, di cera d’api e di balsamo. Sentori penetranti di muschio selvatico e di zenzero. Il sorso stimola gradevolmente le papille gustative, infondendo caratteri tesi, morbidi, affusolati, sapidi, minerali e succosi. Palato fine e delizioso e percettore di sensazioni tattili equilibrate, eleganti e raffinate, per un bianco cangiante ed incisivo. Retroaroma persistente. Potenzialmente molto longevo. Uno dei vini bianchi preferiti in assoluto. Da spendere su spaghetti alla colatura di alici e mozzarella di bufala.

Azienda Agricola Ettore Sammarco
Via Civita, 9 – Ravello (Sa)
Tel e Fax 089 872774
[email protected]www.ettoresammarco.it
Enologo: Bartolo Sammarco con la collaborazione di Carlo Roveda
Ettari vitati: 11 – Bottiglie prodotte: 80.000
Vitigni: Aglianico, Piedirosso, Sciascinoso, Serpentaria, Pepella, Biancolella, Falanghina, Ginestrella e Ginestra.