Vini Feudo Maccari

21/12/2020 675
Vini Feudo Maccari
Vini Feudo Maccari

di Enrico Malgi

C’è poco da fare, la Sicilia riesce sempre ad ammaliare i cuori delle persone che pensano di trascorrere qui soltanto un breve periodo della loro vita e che invece spesso vi piantano solide radici. Questo è proprio quello che è capitato ad Antonio Moretti Cuseri, imprenditore di successo del settore tessile ed immobiliare di origini aretine e già patròn di Tenuta Sette Ponti in Toscana. Alla fine degli anni ’90 egli restò letteralmente stregato alla vista del famoso barocco siciliano della Val di Noto durante un suo viaggio, se ne innamorò perdutamente, tanto da decidere di voler rimanere qui per sempre. Adesso si ritrova proprietario di circa duecento ettari complessivi, di cui sessanta vitati, al cui interno insiste il Feudo Maccari, che ogni anno sforna trecentomila bottiglie di vino di grande pregio esportate in tutto il mondo.

Controetichette vini Feudo Maccari
Controetichette vini Feudo Maccari

Sono cinque le etichette aziendali che ho assaggiato in questi giorni.

Olli Grillo Sicilia Dop 2019. Grillo in purezza lavorato in acciaio per cinque mesi e poi affinato in vetro per altri due mesi. Tasso alcolico di tredici gradi. Prezzo finale di 10,00 euro.

Tipico il colore giallo paglierino giovane striato di verde. Significativo lo spettro aromatico che invade proditoriamente le narici, rilasciando così una lunga scia profumata di agrumi siciliani, fichi d’india, pesca, melone, pera, gelsomino, tè verde e macchia mediterranea. In bocca sorso fresco, gentile, morbido, affusolato, elegante, sapido, sospiroso, scorrevole e cristallino. Percezioni tattili sapide, tenere, succose e ben ricamate. Sprint finale educato e deliziosamente rinfrescante. Da associare ad un piatto di spaghetti alle vongole e/o a formaggi freschi.

Family and Friends Bianco Terre Siciliane Igp 2019. Soltanto Grillo maturato in contenitori di cemento e poi in piccole botti per sei mesi. Elevazione in bottiglia per altri sei mesi. Gradazione alcolica di quattordici e mezzo. Prezzo finale di 23,00 euro.

Un bianco sicuramente più strutturato del precedente, che riesce a coinvolgere così tutti i sensi. D’altra parte il Grillo è la specie varietale autoctona a bacca bianca della Sicilia più apprezzata insieme con il Carricante etneo.

Nel bicchiere risalta un colore giallo paglierino carico. Profumi di bergamotto, pesca, mandorla, pistacchi, ginestra, zagara ed erbe aromatiche. Pregevole il sottofondo salmastro. Un sorso decisamente attraente conquista il palato: eleganza, morbidezza, freschezza, polposità e fruttuosità. Appeal arioso, sostanzioso, sensuale e dinamico. Buona la serbevolezza. Fraseggio finale persistente e totalmente appagante. Da abbinare alla classica cucina siciliana di mare. Un gran bel davvero.

 

Neré Nero d’Avola Sicilia Dop 2018. Nero d’Avola al 100% maturato in acciaio per sei mesi. Tenore alcolico di quattordici gradi. Prezzo finale di 10,00 euro.

Colore rosso rubino luminoso. Impatto olfattivo di estremo interesse: note fruttate di amarena, prugna secca e more e seguite poi da superbi sussurri di viola e di vegetali freschi. Briciole speziate. Approccio palatale schietto, fine, elegante, accomodante, equilibrato, teso, tonico, sapido e lineare. Trama tannica ben intessuta e giocosa. Nobile l’allure che caratterizza un sorso espressivo, irradiante e ben modulato. Slancio finale godurioso. Da preferire su un bel formaggio Ragusano e/o su una zuppa di pesce siciliana.

Saia Nero d’Avola Sicilia Dop 2018. Nero d’Avola e basta. Maturazione per oltre un anno in piccole botti. Elevazione in vetro per sei mesi. Gradazione alcolica di quattordici e mezzo. Prezzo finale di 21,00 euro.

Così come le due bottiglie di Grillo, anche qui il Nero d’Avola si diversifica in due valide espressioni. Questa versione, per via del legno e della più lunga maturazione, è più complessa e strutturata.

Colore rubino. Al naso predomina il fruttato di ciliegia, ribes, lampone, mirtilli e fragola. Caratteristiche le dolci note speziate. Avvolgenti i rimandi terziari. In bocca entra un sorso pulito, pieno, generoso, raffinato, sapido, armonico, sontuoso, fresco e rotondo. Tannini educati e rispettosi. Rigorosa ed espressiva la silhouette. Il finale è scandito da una piacevole ed edonistica sensazione palatale. Da provare su carne arrosto e formaggi siciliani stagionati.

Maharis Syrah Sicilia Doc 2018. Syrah al 100% maturato in piccole botti per quindici mesi. Gradazione alcolica di quattordici e mezzo. Prezzo finale di 28,00 euro.

Ecco qui un classico Syrah originario del Sud della Francia, che in Italia ha trovato una sua precisa collocazione soprattutto in Sicilia ed in Toscana.

Colore rosso rubino lucente. In primis si approcciano fragranze fruttate di prugna, mirtilli, ribes e more, insieme con le tipiche, immancabili e varietali effusioni di pepe nero. Calibrati poi i sentori di menta, tabacco, liquirizia e cacao. Il sorso che entra in bocca esprime subito una timbrica gustativa calda, sontuosa, affascinante, morbida, accattivante, avvolgente e tagliente. Tannini remissivi. Tattilità carezzevole e vellutata, che anticipa una chiusura incisiva e leggermente piccante. Da abbinare ad un piatto di pasta al sugo e carni rosse e bianche.

Un’ottima batteria di vini territoriali estremamente interessanti.

Società Agricola Feudo Maccari
Noto (Sr) – Località Case Maccari – S.P. Pachino – Noto
Tel. 0575 477857 – Cell. 345 6925843
[email protected]www.feudomaccari.it
Consulenza enologica parte interna e parte esterna
Ettari vitati: 60 – Bottiglie prodotte: 300.000
Vitigni: Nero d’Avola, Syrah, Cabernet Sauvignon, Grillo e Moscato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.