Vini Viticoltori De Conciliis – Nuove annate

30/6/2019 864
Vini Viticoltori De Conciliis
Vini Viticoltori De Conciliis

di Enrico Malgi

Paola De Conciliis, insieme col fratello Bruno, mi accoglie presso l’azienda di famiglia a Prignano Cilento. Sto continuando il mio giro per le aziende cilentane per testare i vini delle nuove annate.

Come anticipato da Paola, posso assaggiare soltanto i tre bianchi: il Donnaluna, il Perella e lo spumante Selim.

Controetichette vini di De Conciliis
Controetichette vini di De Conciliis

Donnaluna Fiano Paestum Igp 2018. Soltanto Fiano lavorato per cinque mesi in acciaio e poi il vino viene affinato in bottiglia. Tenore alcolico di dodici gradi. Prezzo finale di 15,00 euro. Prodotto Bio.

Nel bicchiere  colore giallo paglierino limpido e chiaro. Corredo aromatico di ottimo impatto, che evolve subito in note di agrumi, pesca, pera, fico, ginestra e biancospino. Rimandi di macchia mediterranea, sapidi e salmastri. In bocca un sorso gentile, tenero, lineare, fresco, fruttato ed elegante. Palato dinamico ed aggraziato. Silhoutte carezzevole e seducente. Fraseggio finale accattivante e che promette lunga vita. Da spendere su un risotto alla pescatora, carne bianca e latticini.

Perella Fiano Paestum Igp 2015. L’evoluzione del Fiano cilentano. Sosta in acciaio, tonneau e barrique per circa due anni, prima di essere elevato in boccia. Tasso alcolico di dodici gradi. Prezzo in enoteca di 20,00 euro.

Ecco qui un Fiano pensato per durare all’infinito, strutturato e complesso e prodotto soltanto in annate molto favorevoli. Veste cromatica segnata da un colore giallo paglierino carico e splendente. Timbro olfattivo di tanta buona frutta territoriale e/o quella esotica: agrumi, mela, fico, nocciola, pesca bianca, mango, litchi e ananas. Essenze di gelsomino, tiglio, acacia, camomilla, muschio menta e felce. In sottofondo si evidenziano costumanze idrocarburiche, vanigliate, iodate e speziate. Il sorso è tonico e tagliente, ampio ed equilibrato, sensitivo e profondo, croccante e saporito. Riempie tutto lo spazio del cavo orale, dettando un ritmo rockettaro ed avviluppante, per un’ottima verticalità gustativa. Retroaroma fantastico, persistente e godibilissimo. Abbinamento molto, molto versatile, fate voi.

Selim Vino Spumante Brut. Metodo Martinotti. Preponderanza di Aglianico e saldo di Fiano. Gradazione alcolica di undici e mezzo. Prezzo in enoteca di 12,00 euro.

Lo spumante giovane e conviviale del Cilento per antonomasia. Brillante il colore giallo dorato. Spuma soffice e vaporosa. Perlage fine e persistente. Bouquet fragrante e fruttato, che rimembra al naso percezioni profumate di frutta fresca, secca e passita e poi riverberi di fiori di campo, di vegetali e di miele. Sulla lingua plana un sorso fresco, dissetante, spumeggiante, cremoso, elegante, affusolato e sapido. Tratto finale appagante ed edonistico. Da aperitivo, oppure su un risotto ai frutti di mare e mozzarella di bufala.

 

Viticoltori De Conciliis
Località Querce, 1 – Prignano Cilento (Sa)
Tel. 0974 831090 – Fax 0974 831334
info@viticoltorideconciliis.itwww.viticoltorideconciliis.it
Enologo: Bruno De Conciliis – Agronomo: Paola De Conciliis
Ettari vitati: 20 – Bottiglie prodotte: 250.000
Vitigni: Aglianico, Primitivo, Barbera, Aglianicone, Fiano e Malvasia.

2 commenti

    Francesco Mondelli

    Giusto così per dire propio ieri sera con una simpatica coppia di “benvenuti al sud” all’agriturismo Zio Cristoforo in quel di Casalvelino sulla loro cucina tradizionale abbiamo goduto di un
    Donnaluna Aglianico 2016 che portato alla giusta temperatura,visto il caldo eccessivo,si è comportato da gran signore.PS Fiano 2018 personalmente lo considero il migliore di questo decennio.Perella infinito nel tempo e nello spazio.Selim,per me ,la prima e fondamentale bollicina del Cilento:ogni scusa è buona per stapparne una.FM.

    30 giugno 2019 - 07:18

    Enrico Malgi

    Grandi vini territoriali quelli della famiglia De Conciliis, vanto di tutto il Cilento.

    30 giugno 2019 - 12:21

I commenti sono chiusi.