McItaly, la foto più deprimente di Zaia e la nostra modesta opinione

Letture: 71


Zaia addenta gli ultimi resti della nostra civiltà gastronomica, un po’ come i talebani bombardarono i Buddha giganti.
Vi presentiamo il nostro parere, articolato e meditato.

Pasquale Carlo a Times Square, New York. 24 ottobre 2008

6 commenti

  • giulia canada bartoli

    (17 febbraio 2010 - 11:53)

    GRANDE PASQUALE! TI MANDIAMO INMISSIONE DA ZAIA!

  • Angelo Di Costanzo

    (17 febbraio 2010 - 12:49)

    Gli amici di Dissapore ha “reportato” il McItaly: http://www.dissapore.com/mangiare-fuori/il-pranzo-della-domenica-2-mcitaly/

  • Arcangelo Dandini

    (17 febbraio 2010 - 14:04)

    Trovo bellissima la considerazione dei “resti della nostra civlta’ gastronomica”,…dopo aver assaporato anche io questo totem di accozzaglie gastronomiche con l’epiteto( ahinoi) di italiane ho fatto la stessa considerazione…..siamo al tragurado.

  • gaspare pellecchia

    (17 febbraio 2010 - 18:04)

    zaia sta a agricoltura come gelmini sta a istruzione

  • Gennaro Albano

    (17 febbraio 2010 - 18:46)

    e nel frattempo Bersani sta a Sanremo!!……Mah!

  • Monica Piscitelli

    (17 febbraio 2010 - 21:43)

    Fortissima la descrizione del mcItaly come segatura che fa Dissapore. Che dire? Questa mania di posare in maniera clamorosa, associare la propria faccia a categorie ampie dell’umano fare mi suona tanto di populismo!

I commenti sono chiusi.