Salerno, Ristorante del Golfo

Letture: 503
Matteo Ragone patròn del ristorante del Golfo

 di Marina Alaimo

La città di Salerno da quando è governata dal sindaco Vincenzo De Luca sta vivendo un momento di grande fermento e di crescita costante. Le tante iniziative mirate a valorizzarla, hanno segnato un certo sviluppo delle varie attività e tanti sono i progetti in corso d’opera e l’entusiasmo degli abitanti è tale che, nei momenti legati al tempo libero o alle festività, non si scappa più dalla città, ma si vuole godere di quanto questa riesce finalmente ad offrire.

C’è un settore però che continua a trascinarsi con una certa indolenza, è quello legato alla ristorazione, che rispecchia forse una tendenza dei cittadini a rimanere chiusi in canoni costretti nella noiosa consuetudine. Molto probabilmente  anche l’abitudine a spostarsi verso la Costiera Amalfitana alle porte della città, ha condizionato lo sviluppo di una cucina stimolante ed al passo con i tempi.
Rimane da sempre però un punto di riferimento importante il Ristorante del Golfo, dove i salernitani sanno di trovare un ottimo pescato proveniente dalla costiera e preparato in maniera impeccabile.

Il Golfo di Salerno visto dal porto

La cucina proposta dalla famiglia Ragone, oggi alla terza generazione, è di tipo tradizionale e la consolidata esperienza, unita ad una  serietà nel lavoro costante nel tempo, costituiscono ormai una garanzia di qualità.
Agli esordi, nel lontano 1943, a cento metri dal ristorante era ubicato il vecchio mercato del pesce e dalla piazzetta sottostante si diramavano i numerosi stabilimenti balneari, disegnando all’ingresso della città uno scorcio di vita strettamente legato alle attività marinare vivace e gioioso.

Linguine con le canocchie

Oggi tutto ciò è completamente scomparso essendo stato ogni spazio assorbito dalla crescente attività del porto commerciale. Unico faro di memoria di questo delizioso tratto della marina di Salerno rimane il ristorante del Golfo che con fiducia e fermezza continua a ricoprire il suo ruolo ormai quasi istituzionale legato al piacere della tavola, fatto di concretezza e alta qualità del pescato del giorno.

Risotto al ragù di cicale e ricci di mare

 

Laccetti con alici, bottarga di muggine, peperoncino verde e capperi

 

Il pescato freschissimo

 

Tortino di baccalà e patate con crema di broccoloni

 

Parmigiana di alici con provola

 

Sopressata di polpo, gambero rosso quasi crudo, carpaccio di baccalà su panzanella di datterini

 

Sopressanta di polpo con Campanaro 2010 di Feudi di San Gregorio
Crocchè con frutti di mare, pesce bandiera con provola, polpettina di alici e mandorle
Dentice cotto in crosta di pane

 

Dentice cotto in crosta di pane

 

Sorbetto al mandarino

 

Semifreddo alla nocciola con gelato di ricotta e pistacchio
Parfait al caffè e d il suo gelato
Caprese e bon bon di gelato alla nocciola

Via Porto, 57
Tel. e Fax 089.231581
Chiuso domenica sera e mercoledì, ferie variabili in agosto
www.ilristorantedelgolfo.it
ristorantedelgolfo@tiscali.it

2 commenti

  • gaspare

    (18 marzo 2012 - 22:35)

    ma allora.. bella città salerno!

  • Gotha

    (24 maggio 2012 - 04:26)

    ci son stato qualche giorno fa ed è stata una delle esperienze più negative mai avuta soprattutto per quanto riguarda il rapposrto qualità/prezzo.
    qualità complessiva intendo e cioè servizio, preparazione/presentazione piatti, ricarichi sui vini e altre cosine, non dei cibi che erano tutti freschi ma a quei prezzi di sicuro non basta.

I commenti sono chiusi.