Spaghetti con le vongole e la ricetta di una volta fatta in casa

Letture: 4930
spaghetti alle vongole in bianco

Non esistono più le vongole di una volta. Non solo perché procedimenti irrituali le trasformano da frutti di mare in frutti di acqua dolce, ma anche perchè la maggior parte è una specie introdotta dall’Asia che cresce più rapidamente.
Ecco allora una ricetta classica, saporitiella come si dice, con aglio sfritto in olio che gli regala un buon allungo fumè. Volendo, potrete usare anche un cucchiaino da caffé di colatura di alici per restituire un po’ di mare

Spaghetti con le vongole

Ingredienti per 4 persone

  • 400 g di spaghetti
  • 500 g di vongole
  • olio extravergine di oliva
  • 1 spicchio d'aglio
  • peperoncino
  • prezzemolo fresco
  • sale

Preparazione

In una padella fate soffriggere aglio, olio e peperoncino.

Aggiungete le vongole ben lavate e fatele cuocere finché non si aprono tutte a fiamma alta e con coperchio.

Nel frattempo, cuocete la pasta al dente e, una volta scolata, passatela in padella con il sugo preparato dal qualche avrete tolto e messo una parte delle vongole che servono per guarnire i piatti con un po' di prezzemolo sminuzzato.

Vini abbinati: Biancolella d'Ischia

2 commenti

  • Sandro

    (29 luglio 2016 - 23:52)

    Ma lei ha mai cucinato? Se ha preparato almeno una volta questo piatto, allora si sarà accorto che c’è un’elevata probabilità che dalle vongole fuoriesca sabbia. Questo costituisce un inconveniente di non poco conto, che rende la ricetta sbagliata…

  • Giuseppe

    (30 luglio 2016 - 10:41)

    Nessuno sbaglio, questa è la ricetta per un buon piatto di spaghetti a vongole che io personalmente cucino almeno due-tre volte al mese. Il trucco è, dopo averle lavate, far risuonare le vongole su un ripiano o un piatto: quelle piene di sabbia emettono un suono sordo.
    Un altro sistema è quello di preperare un fondo di aglio, olio e peperoncino a parte, far aprire le vongole, senza condimento, in una padella coperta per pochi secondi, scartare le vongole che non si aprono (probabilmente sabbiose) e aggiungere il fondo bollente. Delizioso, da provare.

I commenti sono chiusi.