48 ore in Puglia: itinerario gastronomico, dove mangiare, cosa visitare in due giorni

1/6/2018 8.4 MILA

 

Polignano a mare

di Albert Sapere 

Partiamo dall’aeroporto Internazionale di Bari-Karol Wojtyla per il nostro tour, e ritorniamo allo stesso aereoporto per il ritorno a casa. 48 ore in Puglia, due giorni in una regione affascinante, che negli ultimi anni è sempre  più sugli scudi anche nella ristorazione d’autore. Atterrati all’ereoporto potrete comodamente prendere un’auto a noleggio: Pronti via 48, ore tutte d’un fiato. Arrivo aeroporto ore 12.00. Ore 12.30 ritiro auto.

DAY 1 
Pranzo: Umami
Via Trani, 103, Andria,  Tel: 0883.261201, www.umamiristorante.it ( a una mezz’ora d’auto dell’Aeroporto Internazionale di Bari-Karol Wojtyla)
Felice Sgarra in cucina e suo fratello Roberto in sala. Felice continua a dimostrare grande padronanza di tecnica e passione per le materie prime della sua terra. Nei piatti sono riprodotti gli umori, le sensazioni, le passioni e l’entusiasmo di una terra che vuole farsi ascoltare e riscattarsi, non solo esportando, olio, mandorle, olive, vino e tanto altro a vantaggio di altre regioni.

Cosa visitare: Il frantoio Muraglia  Via Cialdini, 12, 76123, Andria,  Tel. 0883.541613 www.frantoiomuraglia.it (a una decina di minuti d’auto dal ristorante Umami) 

Cosa Comprare: La Burrata di Andria IGP,  Caseificio Montrone, Via Corato 391/411, Andria  – Tel. 0883.541435 (a 5 minuti di auto dal Frantoio Muraglia)

Cena: Tuccino 
Via Santa Caterina, 69. Polignano a Mare Tel.080.4241560 www.tuccino.it (a 1 oretta di auto dal Caseificio Montrone)
Per capire quanto sia profonda la cultura del pesce in Puglia bisogna visitare questa bella veranda di tradizione, con vista sul porticciolo e, come spesso accade al Sud, anche su un manufatto incompleto a bordo mare. Qui, molto prima che in Italia si scoprisse il sushi come cibo diffuso, inteso per errore nel Bel Paese come sinonimo di pesce crudo, don Pasquale ha creato una formula che ha pochi eguali nella Penisola partendo da un piccolo chiosco sino a questo per ristorante con ampia sala, un salottino per fumare e tanta tanta luce azzurra.

Dove dormire 
Il Covo dei Saraceni,  Via Conversano, 1, 70044 Polignano A Mare (BA) Telefono: 080 424 1177

DAY 2 

Cosa visitare: Salumificio Santoro Via Isonzo, c.da Marinelli 72014 Cisternino (BR) (a una mezz’oretta d’auto dal Covo dei Saraceni, dopo colazione, prima di andare a pranzo)

Pranzo:Bros,
Via degli Acaya, 2, Lecce, Tel. 0832 092601, www.brosrestaurant.it (solo su prenotazione) (a poco più di 1 ora dal Salumificio Santoro)
Per capire come sarà la cucina italiana della generazione sotto i trenta nei prossimi quella dei Bros è una tappa imprescindibile. Floriano Pellegrino e Isabella Poti sono il nuovo che avanza. Una cucina d’avanguardia che se saprà trovare continuità, è facile prevedere che diventerà tra le migliori del Bel Paese.

Cosa provare: Il pasticciotto leccese. Natale Pasticceria, via Trinchese, 7Lecce (a 5 minuti a piedi dal Ristorante Bros)

Cena: Angelo Sabatelli ristorante  
Via Santa Chiara 1,  Putignano, Tel. 080 405 2733 (a 1 ora e 30 di auto circa dalla pasticceria Natale)
Ci troviamo, per me, nel miglior ristorante di Puglia e tra i migliori del ristoranti Sud Italia. I motivi sono diversi. Sicuramente la location, il bel palazzo gentilizio nel centro di Putignano, arredato con gusto e garbo. Il servizio in sala di livello, curato dalla signora Laura, la carta dei vini, intelligente e con dei ricarichi più che corretti orchestrata da Giovanni Tortora, con una selezione invidiabile di champagne. Questa è la cornice alla cucina di Angelo, che rappresenta in pieno la moderna cucina Mediterranea del Sud Italia. Intuizioni brillanti, tanti spunti tecnici, frutto di tante esperienze, ma con i piedi ben piantati nella propria terra e nelle proprie tradizioni.

Dove dormire: Trulli Terra Magica, Strada Comunale S. Cataldo, 12, 70017 Putignano BA, Tel. 345 501 1225 ( a circa 45 minuti di auto Aeroporto Internazionale di Bari-Karol Wojtyla)

Ripartenza dopo 48 ore alle ore 12.00 dall’Aeroporto Internazionale di Bari-Karol Wojtyla

Un commento

    Marco Galetti

    (1 giugno 2018 - 11:10)

    Interessanti segnalazioni parametrate su 48 ore, probabilmente, come Nick Nolte, Albert ne avrà chieste altre 48 per godere appieno, volendo mordere e non fuggire…

I commenti sono chiusi.