Che PanINO da INO a Firenze

21/12/2021 528
Alessandro Frassica
Alessandro Frassica

di Annatina Franzese

Se capiti a Firenze, in un qualunque giorno dell’anno e girovaghi tra gli Uffizi e Ponte Vecchio, nell’arco di tempo che si consuma tra le 12 e le 15, Ino é, tra le soste, l’immancabile.

Ino interno
Ino interno
Ino
Ino

La creatura di Alessandro Frassica, nata 15 anni fa, ti accoglie rifocillandoti, confortandoti e trasmettendo calore non solo al palato, ma a tutti e cinque i sensi.
Entri e pensi di essere in locale a conduzione familiare. In realtà, oggi Frassica, gestisce l’attività con 3 dipendenti, che lui definisce “fidati”, con i quali nel corso degli anni ha costruito un rapporto così armonico, da mettere a proprio agio i clienti, dandogli l’impressione di “stare in famiglia”.

Alessandro Frassica
Alessandro Frassica

L’ ambiente è piccolo, intimo, con graffiti alle mura e senza sedute classiche, ma con punti d’appoggio ricavati da botti e  panche di legno.
Dopo una vita passata a lavorare nella moda, Frassica, viaggiatore per lavoro e per passione, si “riposa” con un anno sabbatico.
Durante quel periodo, matura di l’idea di raccogliere, all’interno di un unico contenitore, le risultanze di tutti i suoi viaggi.
Un panino? Perché no!
Certo, da Alessandro, parlare semplicemente di panino è riduttivo.
Quello di Ino è molto di più.

Ino panino
Ino panino
Ino panino
Ino panino

A metà tra il panino e la schiacciata tradizionale fiorentina, quella di Ino si configura  più come una ciabatta.
Preparata da anni dallo stesso fornaio al fine di conferire identità al prodotto é friabile, leggera e senza né olio né sale.
Quest’ultima scelta é ben ponderata e scaturisce dalla volontà di permettere alla materia prima utilizzata come companatico, di venir fuori ed esprimersi al meglio.
Nei panini di Alessandro Frassica s’intravedono influenze globali e la materia prima é maneggiata con enorme rispetto.
Entri e ti viene naturale chiedergli: “Cosa mi consigli”? e lui, a seconda della disponibilità, ti risponde.
“Devi mangiare una cosa che puoi trovare solo qui, mi dice e mi trovo subito con in mano un “Ale”.
Finocchiona, pecorino fresco di Maremma e salsa pepedoro per un panino esplosivo, armonico; gusti classici che non tradiscono e leggerezza assoluta.
Impossibile non fare il bis e dunque, al secondo giro, un “Extrafavoloso” con mortadella, gorgonzola dolce, senape al miele e olio al limone, ci sta tutto; il gusto deciso della mortadella, ben si equilibra al  gorgonzola dolce.

Ino - Ale
Ino – Ale
Ino - Extrafavoloso
Ino – Extrafavoloso

La cosa bella da Ino, é che non sei costretto a prendere la porzione per intero, ma puoi chiedere la metà di quello che desideri.
Nonostante i successi conseguiti nell’ultimo anno, rispetto all’orario di apertura, Alessandro non ha dubbi: “non si va oltre le 3 ore del pranzo”.
La sua intenzione, é certamente quella di consolidare  i risultati raggiunti, ma senza dimenticare la vita che c’è oltre il lavoro e senza venir meno alla qualità cui ha abituato la sua variegata clientela.
Buona la battuta, che tra un panino intero, uno a metà, un acqua ed un calice di vino, oscilla intorno ai 22 euro.

INO

Via dei Georgofili, 3r/7r

 50122 Firenze

Tel. 055214154

Aperto tutti i giorni dalle 12 alle 15

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.