Anteprime Toscane 2018: Chianti Classico

13/2/2018 1 MILA
Chianti Classico Collection
Chianti Classico Collection

di Antonio Di Spirito

Per tradizione la Stazione Leopolda accoglie la presentazione delle nuove annate del Chianti Classico; e quest’anno si celebra la venticinquesima edizione.

Ben 186 aziende per un totale di 659 le etichette in degustazione per la stampa specializzata.

 

Da quest’anno c’è una maggiore sensibilizzazione sulla tutela della denominazione “Chianti Classico”: parlare genericamente di “Chianti” significa parlare di un differente territorio di produzione; un modo alternativo alla locuzione “Chianti Classico” è “Gallo Nero”.

Gallo Nero
Gallo Nero

Nella prima giornata ho assaggiato le “Riserva”: 48 dell’annata 2015, 42 del 2014 e 32 del 2013. Le annate più vecchie sono naturalmente più pronte, ma l’annata 2015 promette molto di più rispetto alla 2014.

Questi i miei migliori assaggi.

Chianti Classico DOCG Riserva 2015

Fattoria Castello di Starda – Malaspina: profumi di viola e vinosi; al palato offre una fitta struttura imperniata su tannini soffici, intense note fruttate ed una intensa e piacevole acidità; è succoso, sapido e speziato;

Fattoria Le Fonti: i profumi di violetta sono accompagnati da note balsamiche; il tannino è imponente ed ancora non del tutto risolto, ma è succoso, lungo e speziato;

Monte Bernardi: viola e ghianda sono un’accoppiata frequente all’olfattiva; ha un tannino che leviga il palato; il sorso è scorrevole, fresco, fruttato e lungo;

Riecine: viola e giaggiolo completano le note fruttate del quadro olfattivo; al palato offre un gran tannino; è fresco, speziato ed equilibrato;

Rocca delle Macie – Famiglia Zingarelli: viola e ghiande al naso; ha tannini decisi e soffici; il sorso è scorrevole, fresco, fruttato, lungo ed equilibrato; gran bella conferma;

Vallepicciola: emana profumi di gioventù: viola e vinosi; il sorso è succoso, speziato, giustamente tannico, fresco e lungo;

Antinori – Marchese Antinori: frutta rossa e note balsamiche al naso; il sorso è fresco, tannico, scorrevole; quello che ti aspetti da un Cianti Classico Riserva;

Buondonno: profumi di viola e note balsamiche compongono il ventaglio olfattivo; nonostante iil tannino abbia ancora bisogno di ulteriore affinamento, il sorso è, succoso, lungo e speziato;

Cinciano: è un po’ lento a carburare, ma poi i profumi di viola e lauro salgono; il tannino è deciso, ma il sorso è fresco, speziato e scorrevole;

La Sala: profumi tradizionali con ciliegia e foglia di lauro; ha un ottimo tannino, il sorso è fresco, saporito, speziato;

Pomona – Bandini Villa Pomona: profuma di viola e rosa; ha un tannino “nascosto”, il sorso è fruttato, fresco, speziato e lungo; è un vino elegante;

Degustazione Tecnica
Degustazione Tecnica

Santo Stefano – Drugo: lo spettro olfattivo è composto principalmente da profumi di viola e frutta rossa; il sorso è fruttato, denso, fresco, speziato, scorrevole;

Antico Borgo di Sugame: molto fruttato e leggero cuoio al naso; al palato ha un buon tannino; è speziato, lungo, fresco e iodato;

Brogioni Maurizio: note di cuoio e profumi di viola caratterizzano lo spettro olfattivo; i tannini sono molto decisi, ma il sorso è scorrevole, con spezie fini te note iodate;

Caparsa – Caparsino: note nocciolate e profumi di viola al naso; il tannino è intenso, il sorso è fresco, succoso, speziato;

Castello di Fonterutoli – Ser Lapo: note balsamiche e mentolate accompagnano i profumi di viola; al palato è tannico, fresco, saporito, speziato e scorrevole;

Castello Vicchiomaggio – Agostino Petri: al naso profumi di viola e note iodate; il sorso è succoso, tannico, fresco e speziato;

Famiglia Cecchi – Villa Cerna: al naso profumi di viola e rose; ha tannini leviganti, è fruttato, fresco e speziato;

Val delle corti: profumi di viola e cuoio nobile; i tannini sono imponenti, il sorso è fresco, speziato e scorrevole;

Felsina – Rancia: profumi di viola e ghianda; tannini decisi e gentili; il sorso è scorrevole, fresco, fruttato, lungo;

Poggerino – Bugialla: classici profumi di frutta rossa; il tannino è imponente, il sorso è fresco, succoso, sapido, speziato, elegante;

Villa Calcinaia: al naso si apprezzano profumi di viola, note fumé e di cuoio; la struttura è molto fitta, il tannino è deciso ed il sorso risulta fruttato, fresco e sapido;

Fattoria San Giusto a Rentennano – Le Baròncole: tipico al naso con profumi di viola e note iodate; il tannino ha bisogno di ulteriore affinamento, ma il sorso è fruttato e speziato.

Chianti Classico DOCG Riserva 2013

Castello di Monsanto – Il Poggio: profumi di viola, foglia noce e frutta rossa caratterizzano l’olfattiva; il tannino è potente ma soffice; il sorso è gustoso, fresco, iodato, speziato, equilibrato; il miglior assaggio della giornata;

Banfi: è un vino di grande completezza; ha buoni profumi di viola; il sorso è succoso, speziato, saporito e fresco;

Castello di Querceto: una piacevole nota fumé impreziosisce l’olfattiva; ha un ottimo tannino; il sorso è fruttato, fresco, speziato ed elegante;

Castello di Verrazzano: profumi di viola e giaggiolo al naso; il tannino è vellutato; il sorso è fresco, saporito, scorrevole e speziato;

Il Cellese: viola e rose; tannino imponente; il sorso è fruttato, pieno, fresco e speziato;

Podere Lecci e Brocchi – Il Chiorba: vino profumato e fruttato; il tannino è monumentale; il sorso è fresco, speziato, sapido, lungo;

Premiata Fattoria di Castelvecchi – Lodolaio: insieme ai profumi di viola si apprezzano anche note vegetali; ha ottimo tannino ed il sorso è fresco, speziato, scorrevole;

Castello La Leccia – Giuliano: questo vino si preannuncia elegante e completo già al naso con profumi di frutta rossa e viola; il sorso è fresco, denso, scorrevole e speziato;

Castello di Albola: inizialmente chiuso, poi si distende su profumi di violetta; in bocca è vellutato; il sorso è fresco, speziato, scorrevole;

I Sodi: profumi intensi al naso; il tannino è vellutato; il sorso è fresco, denso, scorrevole e speziato;

Banchi d'Assaggio
Banchi d’Assaggio

Chianti Classico DOCG Riserva 2013

Castello di Bossi – Berardo: profumi di viola e piacevole nota fumé al naso; il tannino è importante, il sorso è pepato, fresco, scorrevole; vino di classe;

Cantalici – Baruffo: ottimo tannino; il sorso è saporito, succoso, speziato e fresco;

Castellinuzza: profumi di rosa e piccoli frutti rossi; tannino levigante, il sorso è succoso, fresco, iodato, chiude speziato e con una nota di liquirizia;

Castello di Cacchiano: viola e giaggiolo lo caratterizzano al naso; giustamente tannico al palato, è fresco, speziato e saporito;

Fattoria Montecchio: note floreali e balsamiche al naso; il sorso è succoso, speziato, tannico e sapido.

 

Un commento

    Francesco Mondelli

    (13 febbraio 2018 - 14:37)

    Monsanto:Il vino della giornata(che darà soddisfazioni anche maggiori in futuro)e la donna più bella dell’italico enomondo.Cosa vuoi di più dalla vita?Ma naturalmente un……..CilentanoFM.

I commenti sono chiusi.