Antonino Cannavacciuolo apre un ristorante a Ticciano, la frazione di Vico Equense dove è nato

26/3/2021 11.8 MILA
Antonino Cannavacciuolo e Gennaro Esposito
Antonino Cannavacciuolo e Gennaro Esposito, festa a Vico 2014

Antonino Cannavacciuolo apre un ristorante a Ticciano. Già, da Ticciano, frazione di Vico Equense al Lago D’Orta e ritorno. Dopo l’operazione Lacqua, miniresort nella vicina Meta di Sorrento, lo chef bistellato di Villa Crespi ha preso in mano un immobile di famiglia, secondo quanto rivelato oggi da Vincenzo Chierchia, giornalista del Sole 24 ore nel suo blog, per creare un progetto ristorativo inserito in un piccolo Hotel de Charme.
Che Tonino avesse voglia di fare qualcosa anche qui, nel territorio più stellato d’Italia, era noto a tutto, ma adessopare che ci siamo proprio. Il buon Chierchia cerca di metter un po’ di pepe all’evento e parla di sfida a Gennaro Esposito e al suo bistellato Torre di Saracino.
In realtà, a quanto ciconsta personalmente, i due grandi cuochi sono amici da sempre e sono anche molto intellgenti per sapere che uno più uno in questi casi non fa due, ma tre, forse quattro e cinque. Ossia Vico Equense rafforza il suo ruolo di polo attrattore della cucina italiana.
Dunque, incrociamo le dita e aspettiamo con ansia la novità in un Campania in cui la gastronomia di qualità sembra non aver mollato un centimetro in quest’anno così difficile. Ecco perchè Antonino Cannavacciuolo aprirà  il ristorante a Ticciano.

Antonino Cannavacciuolo e Gennaro Esposito, i gemelli di Vico a Identità Golose

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.