Babalù – Il Casale a Vairano Patenora: a tutto tartufo1

7/12/2018 686
Babalu' - Il CasaleIlo, La Pizza con Tartufo fresco
Babalu’ – Il CasaleIlo, La Pizza con Tartufo fresco

di Tiziano Terracciano
Nella Valle del Medio Volturno, tra l’antico vulcano di Roccamonfina e i monti del Matese, sorge il Castello Aragonese che domina dall’alto il borgo di Vairano Patenora, nelle cui campagne si trova questo bel Casale circondato dal verde.

L’atmosfera con il camino acceso e i muri in pietra ha il suo incantevole fascino, ed insieme al personale, assai cortese e preparato, accoglie piacevolmente chi vuole mangiare la pizza o i piatti di quello che viene definito un “laboratorio gastronomico”.

Babalu' - Il CasaleIlo, Tartufo fresco
Babalu’ – Il CasaleIlo, Tartufo fresco

La Cucina ripropone piatti della tradizione locale senza far mancare delle proprie proposte utilizzando quasi esclusivamente materie prime a Km0, prodotti dei Presidi Slow Food e prodotti dell’Arca del Gusto per valorizzare le piccole produzioni di quelle eccellenze che fanno parte del patrimonio agricolo locale. Tra essi vale sicuramente la pena di ricordare il “Lupino Gigante di Vairano” e le “Peschiole di Vairano”.

Siamo qui per la Pizza ma sicuramente, appena saremo un’altra volta in zona, proveremo anche la cucina e le carni locali arrostite sulla brace a legna.

Dopo aver sfogliato l’interessante menù chiediamo se ci sia il Tartufo fresco ed appena sentiamo la risposta affermativa ordiniamo una pizza bianca, con il solo fiordilatte, sulla quale grattugiare quel Tartufo che ci viene portato in una ciotolina per rassicurarci sulla freschezza del prodotto.

Babalu' - Il CasaleIlo, La Pizza con Tartufo fresco
Babalu’ – Il CasaleIlo, La Pizza con Tartufo fresco

La seconda pizza è una Margherita con Pomodoro San Marzano Dop.

Babalu' - Il CasaleIlo, La Pizza Margherita
Babalu’ – Il CasaleIlo, La Pizza Margherita

L’impasto asseconda alla grande, con gusto e leggerezza, la bontà degli ingredienti di condimento e gonfia il cornicione con una bella trama glutinica plasmata in 48 ore dal lento lavoro del lievito madre che qui viene utilizzato insieme ad una quantità d’acqua maggiore di quella canonica.

Babalu' - Il CasaleIlo, la lievitazione
Babalu’ – Il CasaleIlo, la lievitazione

Oltre alla carta delle birre c’è una fornitissima Carta dei Vini dalla quale scegliamo il “Kayanero – Terre del Volturno” fatto con uve di Casavecchia e di Pallagrello Nero, due dei vitigni più rappresentativi del territorio dell’Alto Casertano.

Babalu' - Il CasaleIlo, Il Vino
Babalu’ – Il CasaleIlo, Il Vino

Babalù – Il Casale
Via Patenara
81059 Vairano Patenora (CE)
Tel. 388 880 5232
Babalù – Il Casale

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.