Bollicine Italiane rosé: 10 etichette a meno di 20 euro

31/3/2021 1.8 MILA
Bollicine rose'
Bollicine rose’

di Chiara Giorleo
Bolle e vini rosati sono i trend del momento, in Italia e nel mondo. Una combinazione tra i due fenomeni si propone, dunque, esplosiva. Metodi di produzione diversi per gusti e abbinamenti differenti. Dal Metodo classico per spumanti più complessi e adatti all’invecchiamento, al Metodo Martinotti/Charmat per produzioni più immediate e fragranti o, ancora, al Metodo Ancestrale per vini effervescenti veraci tendenzialmente caratterizzati da un aspetto meno limpido e un sentore più marcato di crosta/impasto di pane data la presenza dei lieviti esausti che restano in bottiglia.  Aggiungi il fascino e il carattere del rosato e il gioco è fatto.

Ecco 10 etichette italiane disponibili a meno (o molto meno) di 20 euro.

Franciacorta Rosé DOCG – Contadi Castaldi

Solido brand nel panorama della Franciacorta, terra del Metodo Classico Italiano probabilmente più popolare. Questo di Contadi Castaldi, da Chardonnay e Pinot Nero, si presenta versatile, cremoso e vivace, mai scontato. Un grande classico dallo stile moderno.

 

Franciacorta Extra Brut Rosé DOCG “Brolese” – Tenuta Villa Crespia

Scattante, maturo e complesso è il prodotto della famiglia Muratori che valorizza con ciascun prodotto le sei unità vocazionali (UV), i sei paesaggi che rappresentano le diversità della Franciacorta. Pinot Nero e Chardonnay (Metodo Classico).

 

Spumante Brut Rosé “Crudoo” – Giorgi

Un Metodo Charmat non filtrato da Pinot Nero 100% con un leggero residuo zuccherino che lo rende facile e immediato. Una produzione giovane e diversa in zona Oltrepò Pavese. Fresco e fragrante.

 

Prosecco DOC Rosé “Il Fresco” – Villa Sandi

Floreale e delicato. Un Prosecco rosato sottile e coerente da Glera e Pinot Nero con un tocco di stile supportato dall’attenzione al packaging che caratterizza l’azienda in ogni sua scelta (Metodo Charmat)

 

Zero Infinito Cremisi – Pojer e Sandri

Di grande personalità come tutti i vini di questa azienda trentina all’avanguardia che colleziona successi, riferimento assoluto. Un frizzante col fondo succoso e minerale da varietà resistenti PIWI (Metodo Ancestrale).

 

Spumante Metodo Classico Rosé de Noirs “N” – Deltetto

Azienda piemontese che si dedica con successo anche alla produzione di spumanti territoriali di qualità. Quella “N” ricorda l’uva principale della zona e dell’azienda. Un’espressione diversa di Nebbiolo in squadra con il Pinot Nero. Secco, persistente, di buona struttura.

 

Aglianico Rosato Frizzante Paestum IGP “Il Fric” – Casebianche

Un vino frizzante gioioso ed esuberante. Un’altra faccia dell’Aglianico che si concede saporito e godibile grazie all’interpretazione di questa azienda cilentana (Metodo Ancestrale).

 

Spumante Metodo Classico Rosé Brut – D’Araprì

Azienda pugliese che scommette sulla produzione di Metodo Classico conquistando i massimi riconoscimenti da parte di pubblico e critica di settore. Questo rosato, da uve Montepulciano e Pinot Nero, è elegante, invitante al naso e rinfrescante al palato.

 

Spumante Metodo Classico Brut Rosé “La Stipula” – Cantine del notaio

Dalle terre vulcaniche del Vulture, una bollicina di Aglianico dal carattere deciso e leggermente fumè di un’azienda iconica nel panorama lucano che firma ogni millesimo con precisa costanza (Metodo Classico).

 

Calabria Rosato Metodo Ancestrale IGT “Non Sense” – Casa Comerci

Una chicca calabrese ottenuta dal meno noto e non facile Magliocco canino. Uno spumante brioso, goloso e verace nato per far fronte alla bassa gradazione alcolica di un’annata difficile.