BROS – Floriano Pellegrino e Isabella Potì | Una stella, un matrimonio e una location tutta nuova

19/1/2019 2.6 MILA
Bros
Bros

di Maria Pranzo
Bros a Lecce. La stella è già arrivata, ma Floriano Pellegrino e Isabella Poti vivono questo risultato come uno stimolo a fare di più e allora si dichiarano pronti per tanti nuovi progetti, tra cui il loro matrimonio, una nuova location e un posto che permetta a Isabella di esprimere la passione per la pasticceria.

Da quando la Potì partecipa a Master Chef Il ristorante è sempre pieno: turisti, leccesi che aspettavano un posto gourmet da tempo, viaggiatori curiosi…

I due giovanissimi, finiti entrambi sulle pagine di Forbes nella categoria Forbes 30 Under 30, stanno vivendo un momento elettrizzante; ci credono come solo un under 30 sa fare, sono bravi e non smettono di studiare. Floriano ci racconta il suo ristorante: “sembra di essere a New York” dice orgoglioso “lo staff è internazionale e i nostri clienti cittadini del mondo”.

Chi conosce il Salento, può comprendere le difficoltà che il proprietario di un ristorante gourmet può incontrare, i rischi, la faticosa ricerca di personale, la sfida culturale.

Bros, location
Bros, location

La carta dei vini, curata da Juan Pablo Nieva, è completa nell’offerta e aggiunge valore e prestigio al ristorante. Interessante la selezione di vini arancioni (skin contact wine).

Vino Arancione tenuta Machiarola
Vino Arancione tenuta Machiarola

Tutti i piatti del menu degustazione sono proposti in modo da offrire un percorso coerente, un crescendo che incuriosisce e soddisfa.

Bros, per cominciare
Bros, per cominciare
Bros, cipolle, tapioca, ribes
Bros, cipolle, tapioca, ribes

Una bella sorpresa le “Linguine al pistacchio e liquamen” (liquido di fermentazione delle sardine). A completare il piatto una spolverata di pepe verde (in Cina pepe del Sichuan, in Giappone Sansho), spesso usato sul pollo Teppanyaki.

Bros, linguine, pistacchi, liquamen sei mesi e pepe verde giapponese
Bros, linguine, pistacchi, liquamen sei mesi e pepe verde giapponese

Fantastica la selezione che troviamo nel cestino del pane (in legno d’ulivo). Abbiamo apprezzato molto il paninetto marchiato BROS che ricorda un bao cinese.

Bros, cestino del Pane con Bao
Bros, cestino del Pane con Bao

Alcuni momenti andrebbero “alleggeriti”, evitando ad esempio l’impiantamento al tavolo dell’insalata (gradito invece quello della “Rana pescatrice e nocciola”).

Bros, Rana pescatrice, nocciola
Bros, Rana pescatrice, nocciola
Bros, insalatina
Bros, insalatina
Bros Soup
Bros, Soup

Divertente il “mini cocktail” rinfrescante a base di Franciacorta servito prima del “Porcu lessu e cicureddhe” cotto alla perfezione. Per chi non mangia carne “Fagioli con l’occhio e aringa”.

Bros, per rinfrescare
Bros, per rinfrescare
Bros, Fagioli con l'occhio, aringa
Bros, Fagioli con l’occhio, aringa

Bross a Lecce

Bros, Porcu lessu, cicureddhe
Bros, Porcu lessu, cicureddhe

Il dolce “Uovo fucking Cold 2013” è ormai un classico: tuorlo marinato, biscotti, salsa mou, pasta di limone e spuma di latte. Un’esplosione delicata… un ossimoro? Non per Isabella.

Uovo fucking Cold 2013
Uovo fucking Cold 2013
Dal carrello dei dolci, cioccolato
Dal carrello dei dolci, cioccolato

Floriano e Isabella danno lavoro a quasi 30 persone, riescono a valorizzare la loro passione e mantengono la freschezza e l’entusiasmo di due innamorati. Altro che New York… ci piace pensare che questa sia una storia tutta italiana.

 

 Bros a Lecce
Via Acaja, 2
Tel 0832.092601
www.brosrestaurant.it
Chiuso il martedì

2 commenti

    Marco Galetti

    (19 gennaio 2019 - 18:03)

    @Maria, complimenti per le foto e per il post, c’è un unico dettaglio, riscontrato anche sul sito, che mi sembra un po’ in contrasto con la cura dei particolari e con il livello del luogo, per questo mi permetto l’osservazione: perché chiamare “liquamen” quel che credo avrebbe potuto essere detto in altro modo, garum oppure liquido ecc,
    È una curiosità e un’indicazione, rivolta ai titolari non certo a chi chiamandosi Pranzo è uscita a cena anche per me…

    Denny

    (20 gennaio 2019 - 20:52)

    Nemmeno una tovaglia….

I commenti sono chiusi.