Cantina Bisson, Sestri Levante (GE)

24/5/2021 503

di Milena Ferrari

Fondata nel 1978, la Società Agricola Bisson inizia il suo brillante percorso grazie alla passione e all’intraprendenza di Pierluigi Lugano, sommelier affermato, che decide di avventurarsi nel campo della vitivinicoltura ligure acquistando piccole partite d’uva dai contadini locali e di trasformarle avvalendosi delle moderne tecniche di vinificazione.

Impronta principale della cantina di Sestri Levante è l’incessante ricerca della qualità e della genuinità dei vini ricorrendo a metodi dal basso impatto ambientale, limitando in modo considerevole l’utilizzo di fitofarmaci. Le etichette, prodotte nell’areale del Golfo del Tigullio, sono il frutto di una dura viticoltura eroica su piccoli e sparpagliati terrazzamenti dal suolo sabbioso e ghiaioso a strapiombo sul mare.

L’azienda realizza annualmente circa 130.000 bottiglie suddivise tra bianchi e rossi. Alcune sono ottenute da varietà territoriali come la bianchetta genovese e il ciliegiolo (vitigni quasi scomparsi dal variopinto mosaico della viticoltura del Levante ligure), altre da varietà più note come il vermentino, l’albarola e il bosco.

Nei primi anni del 2000 Pierluigi Lugano si tuffa in una nuova avvincente avventura. È determinato a produrre uno spumante Metodo Classico, partendo dai vitigni autoctoni, ma non ha a disposizione una cantina sotterranea che possa garantire il corretto affinamento. L’ostacolo è superato però ben presto e con un’idea geniale: portare le bottiglie, adagiate in gabbie d’acciaio, a una profondità di 60 metri sotto il livello del mare nel Parco Marino di Portofino. Per questo motivo la cantina Bisson è nota anche come “La cantina degli Abissi”.

Bisson Vermentino Vignerta 2019
Bisson Vermentino Vignerta 2019

In assaggio l’etichetta Bisson Golfo del Tigullio Portofino DOC Vermentino Vignerta 2019 (alc. 12,5%).  Manto paglierino luminoso e vivace con riverberi verdolini. Si è di fronte ad un’etichetta dai molteplici profumi intensi. Richiami tropicali di mango e ananas, sfumature mature di nespola e melone bianco. In seconda battuta si percepiscono sentori delicati di macchia mediterranea con pennellate di rosmarino, alloro e salvia e una chiusura profonda contraddistinta da richiami iodati e marini.

            Coltivato nel suolo argilloso e sabbioso di Campegli, il vermentino da cui si ottiene questa etichetta è diraspato e vinificato in acciaio, con criomacerazione sino a 60 giorni e una fermentazione a contatto con le fecce nobili a temperatura controllata. Tali accorgimenti fanno sì che il corpo del vino sia di buon livello, strutturato e ben bilanciato. Beva avvolgente e morbida solleticata da sapida e briosa freschezza. Finale persistente e deciso.

Da accompagnare a primi e secondi piatti di pesce, crostacei, carni bianche in insalata, formaggi di media stagionatura.

Bisson Vermentino Vignerta 2019
Bisson Vermentino Vignerta 2019
Bisson Vermentino Vignerta 2019
Bisson Vermentino Vignerta 2019

Bisson
Contrada Pestella, 42
16043 Sestri Levante (GE)
Tel. 0185/450884

www.bissonvini.it

Ettari vitati: 15

Conduzione enologica: Pierluigi Lugano

Vitigni coltivati: Vermentino, Bosco, Albarola, Pigato, Scimiscià, Granaccia, Ciliegiolo, Bianchetta genovese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.