Cava Bianca2017 Terre Carsiche, il bianco affinato nelle grotte di Castellana

17/1/2019 765
Cava Bianca
Cava Bianca

Una fermentazione in acciaio seguito da una maturazione in barrique e infine il passaggio in bottiglia. Un vino come tanti? Mica tanto, visto che in bottiglia si eleva a otre 80 metri di profondità nelle Grotte di Castellana. E’ stato questo il progetto della cantina Terre Carsiche nata nel 1939 e che opera tra Gioia del Colle e la Valle d’Itria per valorizzare il bianco seguito dall’enologo Leonardo Palumbo. Siamo stati piacevolmente colpiti dalla deisione di puntare su un bianco in terra di rossi qual è la Puglia. E il risultato all’assaggio è più che soddisfacente: le uve scelte, fiano e bianco d’Alessano si compensano regalando un naso vivace e ricco in cui frutta e legno sono in equilibrio. Al palato il sorso è lungo, sapido di grande effetto. Poco più di mille bottiglie da conservare negli anni perché sicuramente l’evoluzione sarà molto interessante. Un modo inteligente di raccontare il vino e sfruttare un grande bene naturale come le Grotte.

TERRECARSICHE
Via Maestri del Lavoro, 6/8
Castellana Grotte
SP365
TEL. 0832.706490
Uva: fiano e bianco d’Alessano

Un commento

    Francesco Mondelli

    (17 gennaio 2019 - 06:33)

    Non siamo ai 450 di profondità sotto la montagna come per Epokale di cantine di Tramin ma anche questo esperimento sembra interessante e meritevole di essere seguito nel tempo.Ad maiora e…..chi vivrà berrà in un mondo di pace e speriamo anche di felicità .FM

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.