Lardarelli all’insalata: come cucinare le taccole e vivere felici come un vegano

26/8/2019 2.4 MILA

Lardarelli all'insalata
Lardarelli all’insalata

Le taccole, piselli mangiatutto o lardarelli (chiamati in decine di altri modi, a seconda della regione) sono cugini stretti dei fagiolini e dunque uno dei piatti vegetali più amati della stagione estiva. Questa volta proponiamo la versione in insalata – ma sono squisiti i lardiarielli alla parmigiana, come ci suggerisce
Lello Tornatore o al pomodoro.

Una volta cotti, belli verdi e magari un po’ croccanti, potrete condirli a piacere con aceto  o limone. Indispensabili, invece, aglio buono, olio extravergine di oliva sopraffino e tanta tanta menta fresca.

Si tratta di un mangiare semplice e saporito, con circa 70 calorie per cento grammi e assolutamente sazianti per la fibra. Proprio per questo si usavano mangiare all’inizio come antipasto anche se sono fantatsichecome contorno al pollo e alle carni.
Queste le caratteristiche.

  • Ricche di fibre
  • Benefiche per l’intestino
  • Rimineralizzanti
  • Anti-anemiche
  • Combattono la stanchezza
  • Tengono a bada la fame
  • Riducono l’assorbimento di zuccheri e grassi
  • Ricche in fitoestrogeni contribuiscono a regolare il ciclo mestruale

 

 

Lardarelli all'insalata

Ricetta di Luciano Pignataro

  • 15 minutiTempo di preparazione
  • 10 minutiTempo di cottura
  • 5.0/5Vota questa ricetta

Ingredienti per 4 persone

  • 500 gr di lardarelli
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • uno spicchio di aglio
  • sale qb
  • aceto o limone a piacere

Preparazione

Lavate i lardarelli e fateli cuocere in acqua bollente per massimo 10 minuti (il tempo, ovviamente, è medio, e dipende dalla grandezza dei fagioli e dalla tenerezza: controllate la cottura dopo i primi 7-8 minuti cercando di lasciarli un po' croccanti).
Scolateli sotto acqua fredda (meglio se ghiacciata, per preservarne il colore verde).
Lasciateli intiepidire qualche minuto e condite con olio extravergine di oliva, l'aglio tagliuzzato grossolanamente.
Salate a piacere e, a seconda dei gusti, completate con un goccio di aceto o di limone.
Prima di servire aggiungete abbondante menta fresca.