Coronavirus, la grande balla dei 25mila euro. A Milano chiude Taglio: la CariGe per ben tre volte ci ha detto no

28/4/2020 7.8 MILA
Taglio a Milano
Taglio a Milano

Un post come questo vale dieci editoriali in prima pagina. Sarebbe stato un bellissimo Paese se fosse stato possibile prendere in prestito 25mila euro con la garanzia pubblica.
Ma neanche questo soddisfa le banche che, appellandosi alle millemila norme burocratiche, esigono ben 19 documenti (ricordate la Bassanini, finita in pochi anni).
La CariGe ha detto no ad un prestito verso questo locale fondato nel 2013 da Raffaele Sangiovanni, Marco Tamaro, Gianluca Biscalchin e Andrea De Michelis.
Sette anni non sono sufficienti a tranquillizzare una banca come la CariGe.
Fu uno degli squilli di tromba della rinascita di Milano, un locale polifunzionale che durava dal mattino sino alla sera, dando il via a tanti altri format simili. Passiamo così dalle recensione e dai report dei locali a quella che sarà una vera e propria Spoon River del Coronavirus che rivela al tempo stesso la fragilità economica e la solidità del potere burocratico oltre ogni ragionevole dubbio.

Coronavirus, Luca Natalini chiude Autem a Parma

Insomma, più passa il tempo e più la cuoca di Apricena sembra aver scritto le cose più sagge da leggere.

Lettera di una ristoratrice a Giuseppe Conte: caro Presidente, grazie ma non mi indebito per lavorare. Chiudo e prendo il reddito di cittadinanza