Da lunedì quasi tutta l’Italia in zona gialla. Tutti contenti?…..Ma anche no. Per almeno 20 motivi

24/4/2021 1.5 MILA
Campania - covid
Campania – covid

di Marco Contursi

  1. I dati su contagi e posti liberi, sono praticamente gli stessi (o anche peggio) di marzo quando siamo stati chiusi, fino a giovedi 22 aprile tutta la stampa ci dava in zona arancione e poi magicamente siamo in gialla. Qualcosa induce a pensare che fanno i conteggi a c….o di cane e questo è inaccettabile.
  2. Aperti a pranzo e fino alle 22, SOLO i locali con posti all’aperto. Una misura ignobile per spaccare la categoria ed evitare proteste collettive ma che porta benefici a pochi. Poiché quante persone vanno a pranzo fuori durante la settimana? E come fai a stare a casa alle 22 se vai a cena fuori? Solo “buttandotelo per faccia”. Ignobile.
  3. Dal 1 giugno, ristorazione al chiuso consentita ma fino alle 18. Ossia niente cena, ossia meno della metà degli introiti cancellata, visto che il 90% dei ristoranti lavora la sera, soprattutto in settimana.
  4. Siamo a oltre 1 anno dallo scoppio dell’emergenza, fino a prima di Pasqua in zona gialla si pranzava anche dentro, ora solo i locali all’esterno, quindi invece di andare avanti, si va indietro.
  5. Il virus ha circa il 90% di asintomatici o paucisintomatici, e la mortalità media ferma ad 80 anni. Ora, se abbiamo vaccinato tutti gli over 80 e gran parte dei over 70, chi “affolla” gli ospedali? Vorrei capirlo. Vaccinati i soggetti più a rischio, dovrebbe risolversi la cosa, se non la fanno continuare per altri motivi…
  6. Si dovevano potenziare prima dell’estate, quando i contagi erano al minimo. E’ stato fatto? NO!!! Visto che il pronto soccorso di Scafati, unico ps covid della provincia di Salerno ha APPENA 4 posti. Ergo è normale che si formino file di ambulanze fuori, e non perché ci sono decine di malati ma perché si hanno solo 4 posti di pronto soccorso per tutta la provincia, quindi chi deve essere smistato a un reparto covid di altro ospedale deve passare di qua.
  7. Gli “Esperti” ogni giorno ne dicono una diversa, ergo avete rotto le p….e!!! Prima vaccino astrazeneca solo ai giovani, ora solo agli anziani. Chi diceva non preoccupatevi del virus ora dice “sempre la mascherina”, chi dice aprite le scuole, chi prevede contagi a vagonare. Avete rotto tutti.
  8. Le scuole? Con i sistemi di trasporto attuali, è normale che aumentino i contagi. Proprio necessario aprirle per un mese, sic stantibus rebus? E se i contagi aumentano, poi chiudete tutto di nuovo??? Follia.
  9. Per il settore del wedding non è stato previsto nulla. Coppie che devono sposarsi, non sanno se e come possono farlo. FATE SCHIFO. A parte il sogno di tanti giovani, nel wedding lavorano migliaia di persone.
  10. La medicina di territorio ha mostrato parecchi limiti, sono state sospese visite e analisi diagnostiche SENZA programmare come recuperarle, non è stato approntato un vademecum unico per seguire un paziente dai primi sintomi, cosa ormai acclarata che eviterebbe tante ospedalizzazioni. Che ci fa ancora Speranza al posto suo?????
  11. Abbiamo 915 tra senatori e deputati, gli stessi che chiedono sacrifici agli italiani, fregandose che alcuni stanno alla canna del gas. Se ognuno si fosse ridotto lo stipendio di appena 1000 euro su circa 14mila, avremmo ben circa 1 milione di euro al mese che per tutta la durata della emergenza fa circa 12 milioni di euro. Sarebbe stato un bel gesto, e un gruzzoletto da devolvere a chi ha bisogno, ma nessuno ha messo mano alla tasca. Parassiti.
  12. Tra le risposte sul sito del Governo, c’è una che dice che i bagni dei bar NON devono essere fatti usare, in zona rossa o arancione, tranne che in casi eccezionali. Ok, inetti che non siete altro, e se una persona sta in giro per lavoro, o per un altro dei motivi previsti, dove va in bagno???????? E tocca al barista decidere se ho una emergenza o meno??? Ma vi rendete conto che partorire un simile abominio denota una totale inettitudine????
  13. Il coprifuoco è illegittimo, come sancito da diverse pronunce dei tribunali. Tenere le persone in casa, senza distinguere tra comportamenti rischiosi ai fini di un eventuale aumento dei contagi, e comportamenti a rischi zero, è un abuso bello e buono. Che non può essere tollerato oltre.
  14. Un anno fa, di questi tempi si parlava di aperture e di una estate serena. Oggi, dopo 1 anno, con la vaccinazione iniziata a gennaio, c’è incertezza e limitazioni. Ma vi sembra normale tutto ciò????
  15. Gli aiuti dati, sono risibili. A chi ha un affitto da pagare non bastano neanche per fare questo. E come vive? Come paga l’Università ai figli?
  16. Se io ho i posti all’aperto e apro e quindi assumo personale e poi vengono 10 giorni di pioggia continua, io come faccio a pagare lo stipendio, se non viene nessuno perché non posso farli entrare dentro? Ma avete un cervello o cacciate provvedimenti a caso?
  17. Il disagio psichico, di chi sta perdendo tutto, di chi non vede i propri affetti da mesi, da chi si è visto negato finanche l’accesso in solitaria a spiagge e montagne, NON interessa a nessuno?
  18. La salute degli italiani va a farsi friggere e non per colpa del covid. Molti Italiani rimasti senza soldi, stanno rinunciando a visite private e analisi per non spendere denaro che potrebbe servire per mangiare e pagare le bollette, visto che la sanità pubblica è in grande affanno, chi curerà tutte la patologie che verranno scoperte tardi?
  19. I disabili sono una della categorie più colpite, poiché è sttao vietato loro di uscire e per alcune disabilità psichiche la cosa costituisce un problema gravissimo. Perché non sono state pensate delle deroghe al divieto, da fare in sicurezza, ma tutelando al contempo le esigenze dei meno fortunati?
  20. Tanti italiani sono alla fame e solo la chiesa e il volontariato laico si occupa di loro. I servizi sociali sono spesso senza fondi e NON è stato approntato un piano di aiuti sociali mirato a chi non ha più niente. Le migliaia di persone, che vivevano lavorando in nero per necessità e che non gravavano sullo Stato, oggi non hanno nulla e le mense dei poveri si affollano ogni giorno di più. Ma la classe politica continua a gozzovigliare e a dare prova di completa insensibilità. La magistratura poi spero chiarisca chi ha lucrato in modo indebito per decine di milioni di euro e già tanti sono sotto inchiesta a cominciare dal responsabile dell emergenza Arcuri. Pensare che lui abbia fatto qualcosa di illecito, senza che lo sapesse chi l’ha messo lì, mi sembra improbabile.

Concludendo: Convivere con una epidemia, significa, viverci insieme, e chiudere tutto o fare aperture fittizie per calmare gli animi, non significa vivere. Credo che sia ora di alzare la testa e dire basta a chi invece ci chiede di abbassarla anche dinanzi a provvedimenti palesemente privi di logica, che non vengono neanche motivati, ma solo imposti, con l’ausilio della forza pubblica. Questa non è una democrazia. Questo non può essere accettato oltre.

 

2 commenti

    Antonio

    Perfettamente d’accordo.Lei ha il pregio di dare ,(veramente ),voce a chi non ne ha e chi in questi momenti subisce in silenzio( per dignità),sperando che tutto questo sia solo un brutto sogno.

    24 aprile 2021 - 18:54

    Marcello

    Roba da CORONABLUFF/COVIDINGANNO/VIRUSFUFFA, tutto ben orchestrato per distruggere il ceto medio e l’economia Italiana, siamo a buon punto manca molto poco…Aprite e lavorate non firmate i verbali e nn pagate le multe, sono tutti provvedimenti illeggittimi ed anticostituzionali anzi se impugnate le sanzioni e vi rivolgete ai giudici vincete anche le cause..se non si passa all’azione e si rimane passivi sta tarantella nn avra’ mai fine…

    26 aprile 2021 - 09:26

I commenti sono chiusi.