Danze della Contessa Nardò Rosso Doc 2015 Cantine Bonsegna di Nardò (Le)

23/2/2017 838
Danze della Contessa Nardo' Doc 2015 Bonsegna
Danze della Contessa Nardo’ Doc 2015 Bonsegna

di Enrico Malgi

Nel 1964 Primo Michele Bonsegna fonda l’omonima azienda agricola e vitivinicola a Nardò, “terra del nobile negroamaro, del robusto primitivo e della morbida malvasia nera”. Dal 1991 l’azienda è condotta dal figlio Alessandro, che ne ha ereditato non solo la gestione, ma anche la passione. Venticinque gli ettari vitati di proprietà, con i vitigni allevati con sistema integrato, che mira così a limitare l’uso di concimi e di fitofarmaci.

Controetichetta Danze della Contessa Nardo' Doc 2015
Controetichetta Danze della Contessa Nardo’ Doc 2015

Negli ultimi anni i vini aziendali hanno ricevuto numerosi riconoscimenti, tra cui la conquista del secondo posto assoluto all’ultima edizione di Radici del Sud con l’etichetta Danze della Contessa Rosso Nardò Doc, come sancito dalla giuria dei Giornalisti nella categoria del negroamaro. Il millesimo premiato è stato il 2014, subito esaurito e, pertanto ho dovuto ripiegare (si fa per dire…) sull’annata 2015 per la mia consueta degustazione.

Classico il blend neritino di negroamaro all’80% e saldo di malvasia nera, così come avviene con il  codificato Salice Salentino (comune che confina proprio con Nardò). Il Negroamaro in purezza non è un vino eccessivamente tannico, ma comunque la percentuale della malvasia nera contribuisce a confezionare un prodotto ancora più morbido ed approcciabile. Maturazione in acciaio per otto mesi ed affinamento in bottiglia per ulteriori tre mesi. Tasso alcolico di quattordici gradi. Prezzo finale in enoteca di appena 8,00 euro, un vero affare!

Colore rosso rubino con riflessi brillantemente purpurei. Intense pregnanze olfattive tengono subito in ostaggio il naso per misurare gli umori fruttati di amarena, di prugna, di mirtillo e di mora e le impronte floreali e vegetali di ottima caratura. L’attacco in bocca presenta una fitta trama morbida, vellutata, armonica ed elegante, legittimata da tannini impalpabili. Calibrata esplosione fruttata. Ottima vitalità gustativa. Polpa tenera e sapida. Retrogusto godibile, persistente e permeato da un tocco finale leggermente amarognolo come da copione. Da abbinare a paste al sugo di carne, a pesce in guazzetto e carni rosse e bianche.

 

Sede a Nardò (Le) – Via A. Volta, 17
Tel e Fax 0833 561483
vinibonsegna@vinibonsegna.comwww.vinibonsegna.com
Enologo: Alessandro Bonsegna
Ettari vitati di proprietà: 25 – Bottiglie prodotte: 150.000
Vitigni: negroamaro, primitivo, malvasia nera e bianca, sangiovese, cabernet sauvignon, garganega e chardonnay