Don Alfonso apre a Toronto, in cucina Saverio Macri con Daniele Corona

14/6/2018 6.8 MILA
Daniele Corona
Daniele Corona

di Floriana Barone

Don Alfonso Iaccarino vola a Toronto e in cucina arriva Daniele Corona, ex resident chef presso Poggio Le Volpi, Monte Porzio Catone (Rm). Aprirà a fine giugno il nuovo ristorante canadese della famiglia Iaccarino, storico punto di riferimento della ristorazione italiana con il prestigioso Don Alfonso 1890 (due stelle Michelin a S. Agata sui Due Golfi). Il locale, situato in un quartiere esclusivo all’interno del Consumer’s Gas Building del 1852, è di proprietà di Nick Di Donato (presidente e CEO della Liberty Entertainment Group), a cui appartengono anche numerosi punti ristorativi negli States.

Don Alfonso a Toronto
Don Alfonso a Toronto

A Toronto Don Alfonso 1890 sarà un ristorante di fine dining: una cucina gourmet d’impronta mediterranea. Location esclusiva, divisa su due livelli con 60 posti a sedere e il piano superiore riservato agli aperitivi: l’ambiente verrà curato nei minimi dettagli. Si potrà scegliere tra due menu degustazione: uno classico e un altro vegetariano e protagonista assoluta sarà la materia prima di alta qualità. Non una scelta casuale quella della famiglia Iaccarino: Toronto, infatti, offre un terreno fertile per la crescita della ristorazione fine dining: è una città in fermento, che accoglie ogni anno numerosi eventi legati alla cucina italiana.

Lo chef di Fuorigrotta ha sempre lavorato in cucine di alto livello, collaborando già, nel 2016, con la famiglia Iaccarino e affiancando per circa 10 anni lo chef tedesco Oliver Glowig.

Questa opportunità lavorativa rappresenta per Corona un nuovo impulso per la sua formazione e per il suo futuro da chef: la decisione di lasciare la cucina di Poggio Le Volpi è avvenuta di comune accordo con la proprietà e non pregiudica gli ottimi rapporti cha Daniele ha stretto con Felice Mergè e Rossella Macchia e la lunga amicizia che lo lega a Glowig. Ha iniziato a lavorare a Epos prima dell’inaugurazione di Barrique, il ristorante di Oliver Glowig aperto lo scorso settembre all’interno di una spettacolare barricaia, creando piatti adatti al territorio, senza mai dimenticare le sue origini.

Nel nuovo ristorante canadese Corona ricoprirà il ruolo di resident chef per conto di Don Alfonso  con un contratto di due anni, mentre l’executive chef sarà l’italo-canadese Saverio Macrì. Sous chef  è il bravissimo Giuseppe Mandile

 

Un commento

    Montosoli

    (14 giugno 2018 - 11:33)

    Finalmente…era ora…ma non montatevi la testa…qui non siamo in Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.