Festa a Tenuta San Francesco

15/3/2019 1.3 MILA
La moglie e la figlia di Gaetano Bove
La moglie e la figlia di Gaetano Bove

di Marco Contursi
E’ un appuntamento che ormai molti di noi aspettano con ansia, la festa del vino che Gaetano Bove, veterinario e titolare della azienda vinicola Tenuta San Francesco, organizza da anni nella sua bella cantina in quel di Tramonti, insieme con la sua famiglia.

Gaetano Bove
Gaetano Bove

Clienti e amici si ritrovano dinanzi a una tavola con piatti contadini e bicchieri pieni per festeggiare la nuova annata di produzione. Sui vini non mi dilungo, lasciando ad altri molto più titolati di me, Luciano ed Enrico in primis, il compito di raccontarveli sul blog. Dico solo che il Tramonti bianco e l’E’ ISS sono due tra i miei vini campani preferiti.

La festa è un momento di autentica rurale aggregazione, con canti popolari (grande la paranza d’o Tramontano) e piatti poveri ma di gran gusto: salumi e latticini locali, minestra maritata, farro e fagioli, salsicce e broccoli, pastiera e un goccio di concerto.

Festa a tenuta San Francesco - salumi tramontini
Festa a tenuta San Francesco – salumi tramontini
Festa a tenuta San Francesco - salsicce
Festa a tenuta San Francesco – salsicce
Festa a tenuta San Francesco - farro e fagioli
Festa a tenuta San Francesco – farro e fagioli

Tanti gli amici con cui ci ritroviamo di anno in anno, Yuri, Nausica, Nicoa, Carlo, per una chiacchiera e un bicchiere insieme. I vini, meravigliosi, rendono più facile anche lo scatenarsi in balli popolari, sotto le note di pizzica e tamurriata. E quando si ritorna a casa si ha la netta sensazione di aver partecipato a qualcosa di antico per valori e tradizioni.

Festa a tenuta San Francesco
Festa a tenuta San Francesco
Festa a tenuta San Francesco - i vini
Festa a tenuta San Francesco – i vini

Qualcosa che ormai va sempre più scomparendo: il piacere di condividere un piatto caldo e un buon bicchiere, mentre un organetto intona ballate popolari che raccontano di briganti e madonne. Grazie Gaetano che ci aiuti a non dimenticare.

Festa a tenuta San Francesco - a paranza do tramontano
Festa a tenuta San Francesco – a paranza do tramontano

3 commenti

    Mondelli Francesco

    (15 marzo 2019 - 10:50)

    È ISS Tinore a loro ed alla Divina Costiera fa onore ma ,PER EVA ,dalla sua prima uscita ,Il “santo bevitore” Francesco,In ogni ristorante lo cercava e quando una bottiglia finalmente trovava Sempre il Buon Dio ringraziava.FM.

    Marco Galetti

    (15 marzo 2019 - 13:14)

    Grazie a Marco ContursiI per aver scelto di voler raccontare con semplicità quel che potrebbe sembrare banale e che invece è la nostra storia, in questo caso la vostra, ma non fa differenza… mi tornano in mente i racconti lombardi e i pentoloni di polenta, il cotechino, il vino, la musica nelle stalle…

    Marco contursi

    (15 marzo 2019 - 15:29)

    Usi e costumi che vanno sparendo

I commenti sono chiusi.