Foxtail Coda di Volpe Passito Campania Igp 2018 – Claudio Quarta Vignaiolo

27/6/2020 1 MILA
Foxtail Coda di Volpe Passito Claudio Quarta
Foxtail Coda di Volpe Passito Claudio Quarta

di Enrico Malgi

Claudio ed Alessandra Quarta, padre e figlia, non stanno mai fermi:  ecco Foxtail Coda di Volpe Passito Campania Igp 2018 presentata pochi giorni fa in occasione del quindicesimo anno di attività della loro azienda. E’ da sottolineare che Claudio ed Alessandra nel frangente si sono dimostrati anche molto coraggiosi nel puntare sulla Coda di Volpe per la confezione di questo passito. La Coda di Volpe, infatti, è notoriamente depositaria di un’acidità abbastanza bassa, tanto che in passato era utilizzata in Irpinia per smorzare quella sicuramente più consistente del Greco e del Fiano. Anche per questo motivo in giro si vedono poche etichette sia di passito e sia di spumante, che richiedono molta freschezza.

Controetichetta Foxtail Coda di Volpe Passito Claudio Quarta
Controetichetta Foxtail Coda di Volpe Passito Claudio Quarta

Uve coltivate nell’areale sannita. Dopo la vendemmia effettuata ad ottobre le uve subiscono l’appassimento in fruttaio per circa un mese, così da aumentare la concentrazione zuccherina degli acini. Classica vinificazione in bianco in contenitori di acciaio a temperatura controllata. Gradazione alcolica di quindici e mezzo.

Colore giallo dorato brillante. Bouquet intensamente profumato di gradevole frutta secca, come i fichi, i datteri, l’uva sultanina e nocciole e mandorle tostate. Parvenze anche di frutta fresca come la mela cotogna, la pesca gialla e la banana. In prosieguo il naso annusa poi sentori di amarena sotto spirito, agrumi canditi, corbezzolo, fiori appassiti, acacia, miele e zafferano. Credenziali leggermente sulfuree. Equilibrato senz’altro l’impatto gustativo, nonostante la non elevata acidità totale, a motivo di un perfetto bilanciamento tra componenti dolci, fresche e sapide e quindi immune da una percezione stucchevole. Sorso morbido, delicato, mieloso, raffinato e scorrevole. Da provare su pasticceria secca, cioccolato fondente e formaggi erborinati.

Claudio Quarta Vignaiolo
Sede principale a Guagnano (Le) – Via Provinciale, 222
Tel. 0832 704398 – Fax 0832 709022
[email protected]www.claudioquarta.it
Enologo: Claudio Quarta
Ettari vitati: 70 – Bottiglie prodotte: 670.000
Vitigni: Primitivo, Negroamaro, Malvasia Nera, Nero di Troia, Aglianico, Cabernet Sauvignon, Merlot, Syrah, Fiano, Greco, Falanghina, Coda di Volpe e Chardonnay. 

4 commenti

    Marco Galetti

    Il colpo di coda della volpe Cilentana che oggi soffierà su un numero imprecisato di candeline…

    27 giugno 2020 - 09:40

    Francesco Mondelli

    Bisogna stappare aprire brindare:D’Araprì e……Non finisce lì.E poi Terra di Lavoro:un capolavoro E Ancora Gran Furore goduto con estrema calma e per finire Es più sole di Gianfranco Fino sul dolce finale di Eugenia donna geniale.Auguri dottore e non si formalizzi per il caldo o una goccia di sudore:l’importante è soffiare sulla candela dell’età con la certezza di averne meno della metà FM

    27 giugno 2020 - 15:54

    Enrico Malgi

    Grazie cari amici. Ho soltanto il rammarico della vostra “giustificata” assenza. Diciamo che tra oggi e domani mi difenderò alla meglio.

    27 giugno 2020 - 16:28

    Francesco Mondelli

    Non si faccia problemi A lei la prima mossa :invitare A noi la seconda :venire o declinare ma tenga presente che la distanza non è mai proibitiva per chi ama far bisboccia in comitiva FM

    27 giugno 2020 - 21:04

I commenti sono chiusi.