I Franciacorta La Scuderia e la cucina di Cristian Torsiello agli Antichi Feudi di Teggiano

5/12/2017 1.1 MILA
Da sx Beppe Convertini, Salvatore Di Sarli, Carmine Cardinale, Valeria Marini, Gianluca Prandelli - foto di Luigi Savino
Da sx Beppe Convertini, Salvatore Di Sarli, Carmine Cardinale, Valeria Marini, Gianluca Prandelli – foto di Luigi Savino

di Novella Talamo

Madrina della serata Valeria Marini che ha annunciato il lancio della linea della Scuderia con il suo marchio “Baci Stellari”

La Franciacorta ospite del Vallo di Diano. Si è tenuta a Teggiano, nella Dimora d’Epoca Antichi Feudi di Salvatore Di Sarli, una cena gourmet per presentare i vini Franciacorta della Cantina La Scuderia di Erbusco abbinati ai piatti preparati dallo chef Cristian Torsiello dell’Osteria Arbustico di Valva, ristorante 1 Stella Michelin.

La serata, organizzata da Carmine Cardinale della Cardinale Group a seguito del suo incontro con Gianluca e Ilario Prandelli, è stata condotta da Beppe Convertini e ha avuto come speciale madrina Valeria Marini.

L’iniziativa rientra nell’obiettivo di far conoscere nel Sud Italia questa realtà produttrice di Franciacorta rappresentata dal titolare Gianluca Prandelli che ha presentato in degustazione la nuova linea “Ducato”.

Presente in sala Valeria Marini che ha annunciato, inoltre, il lancio della linea della Scuderia con il suo marchio “Baci Stellari”.

Questi i Franciacorta La Scuderia in degustazione: Franciacorta docg Brut Millesimato “La Scuderia”, Franciacorta docg Brut “Ducato”, Franciacorta docg Satèn “Ducato”, Franciacorta docg Brut Riserva 2005 “Ducato” e Franciacorta docg Brut Riserva 1997 “Mantì”.

I Franciacorta La Scuderia in degustazione - foto di Luigi Savino
I Franciacorta La Scuderia in degustazione – foto di Luigi Savino

Ai fornelli il giovane e talentuoso Cristian Torsiello, chef e proprietario dell’Osteria Arbustico, ristorante che ha aperto e gestisce insieme al fratello Tomas a Valva e che ha ottenuto 1 Stella Michelin nel 2015. Tra le sue esperienze formative sette anni al Reale di Rivisondoli di Niko Romito e  un periodo alla Torre del Saracino di Gennaro Esposito a Vico Equense. Nel piatto porta il territorio che ama valorizzando i prodotti nella loro intrinseca identità.

Benvenuto affidato all’aperitivo realizzato da Cono Tropiano della Pasticceria di Peccati di Gola di Sassano. In apertura di cena trota marinata e affumicata cavolfiore e arancia. A seguire risotto burro sarda salvia e aglio nero e per secondo guancetta di maialino su purea di sedano rapa e bieta.

In conclusione Domenico Manfredi della Pasticceria D’Elia di Teggiano ha proposto il “Passione per Franciacorta”, un cremoso al frutto della passione con gelée al Ducato Brut e un interno composto da cremoso al cioccolato al latte e caramello al sale e una frolla alla nocciola.

Serata Franciacorta La Scuderia. Aperitivo, antipasto, primo, secondo e dolce - foto di Luigi Savino
Serata Franciacorta La Scuderia. Aperitivo, antipasto, primo, secondo e dolce – foto di Luigi Savino

Una dolcezza a tema, quindi, quella che ha sancito la chiusura della serata i cui ospiti hanno potuto anche godere della bellezza  di questo palazzo baronale ristrutturato da cui si apprezza il fascino fuori dal tempo del centro storico di Teggiano.

Cristian Torsiello con Beppe Convertini, Valeria Marini e Gianluca Prandelli, titolare de La Scuderia di Erbusco - foto di Luigi Savino
Cristian Torsiello con Beppe Convertini, Valeria Marini e Gianluca Prandelli, titolare de La Scuderia di Erbusco – foto di Luigi Savino

Foto allegate di Luigi Savino