Fritelle di ceci di Cicerale |Agriturismo Corbella, Cilento

9/3/2011 1.8 MILA


Questa ricetta conferma il profondo legame tra il Cilento e la Grecia. I ceci sono diffusi in tutto il Mediterraneo e costituiscono un elemento base dell’alimentazione.

Ingredienti

per 4 persone 200 g di ceci di Cicerale messi a bagno la sera precedente, lessati e salati
1 uovo
4 cucchiai di semola
salvia, pepe, olio per friggere, salvia, lievito di birra.

In una ciotola amalgamare tutti gli ingredienti fino a che l’impasto risulti soffice e cremoso, farlo crescere. In una padella antiaderente riscaldare l’olio e, con un cucchiaio, versarvi l’impasto avendo cura di rigirarlo. Quando le frittelle diventano dorate toglierle dal fuoco e riporle su carta assorbente per liberarle dall’olio in eccesso. Servire calde e guarnite con foglioline di salvia

Ricetta di Giovanna Voria, agriturismo Corbella di Cicerale

6 commenti

    carmine

    gent.ma signora Voria, non appena il tempo lo consente e la mia metà acconsente, ho il piacere di fare visita all’agriturismo Corbella…. saluti e buon proseguimento sulla via della natura e dei suoi prodotti

    9 marzo 2011 - 16:46

    giovanna voria

    Marina, grazie per essere stata nella selvaggia valle di Corbella. Un grazie a Luciano per aver creduto in me!
    Signor Carmine, giusto il tempo per vedere anche la natura esplosiva della primavera! L’aspetto con piacere!!

    9 marzo 2011 - 18:02

    Daniela

    Ho un bellissimo ricordo dell’agriturismo …. e appena posso ritorno!

    10 marzo 2011 - 12:59

    Luisa

    Che idea geniale! Complimenti!

    PS: Chiedo scusa, cosa sono quelle frittelline piatte, nel cestino insieme alle polpettine di ceci? Grazie!

    11 marzo 2011 - 09:59

    giovanna voria

    Grazie Daniela, è sempre un piacere averti a Corbella!!!
    Luisa, si possono fare tonde aggiungendo un po di semola in più oppure come da ricetta e si friggono a cucchiaiate e possono essere anche appiattite.

    20 marzo 2011 - 20:07

    Luisa

    Grazie, le proverò prestissimo!

    20 marzo 2011 - 20:39

I commenti sono chiusi.