Friulano Friuli Isonzo Dop 2018 Rive Alte Sant’Elena

10/12/2019 692
Friulano Friuli Isonzo Dop Rive Alte 2018 Sant'Elena
Friulano Friuli Isonzo Dop Rive Alte 2018 Sant’Elena

di Enrico Malgi

Numerose sono le aziende, da nord a sud comprese le isole, che si affidano a Vincenzo Mercurio. Tra tutte queste, oggi voglio parlare di una cantina friulana che produce il Friulano, già Tocai, tipico ed antico vitigno territoriale che dal 2008 una sentenza della Corte di Giustizia Europea ha stabilito che non può più chiamarsi così, in quanto soltanto l’Ungheria ha diritto di servirsi dell’appellativo di “Tokaji” e, pertanto, ha dovuto acquisire il titolo di “Friulano”. Ciò non toglie comunque che il vino in questione continua ad essere prodotto con immutata validità, tanto da suscitare sempre massimo interesse ed attenzione da parte dei media e dei consumatori.

Controetichetta Friulano Friuli Isonzo 2018 Doc Rive Alte Sant'Elena
Controetichetta Friulano Friuli Isonzo 2018 Doc Rive Alte Sant’Elena

Nella fattispecie, l’etichetta presa in esame è il Friulano Friuli Isonzo Dop 2018 Rive Alte dell’azienda Sant’Elena di proprietà dell’importatore italo-americano Dominic Nocerino. Maturazione per sei mesi in acciaio ed elevazione in vetro. Gradazione alcolica di tredici e mezzo. Prezzo in enoteca della bottiglia intorno ai 15,00 euro.

Colore giallo paglierino nel bicchiere. Bouquet subito di ottimo impatto al naso, che mette in evidenza ampi ed articolati rimandi di mandorla amara, come da marker varietale, e poi in successione profumi di albicocca, kiwi, uva spina, pesca gialla, agrumi, scorza di cedro, miele di roccia, fiori bianchi, foglia di pomodoro, timo, salvia, genziana, camomilla e mineralità. In bocca arriva un sorso elegante, fine, delicato, morbido, sapido, fruttato, rotondo ed equilibrato. Acidità non troppo spinta, ma comunque la freschezza che si sente è gradevole. Palato sicuramente stimolante, accattivante, goloso, leggiadro, cristallino, avvolgente, complesso e dinamico. Retroaroma incisivo ed appagante ed ingentilito poi dalla perdurante nota ammandorlata in sottofondo. Su carni bianche, formaggi freschi e minestre.

Sede a Gradisca d’Isonzo (Go) – Via Gasparini, 1
Tel. 0481 92388 – Fax 0481 92176
[email protected]www.sant-elena.com
Enologo: Vincenzo Mercurio
Ettari vitati: 35
Vitigni: Pignolo, Merlot, Cabernet Sauvignon, Friulano, Chardonnay, Pinot Grigio, Sauvignon Blanc, Traminer e Riesling Renano.

2 commenti

    Antonio Prinzo

    Sempre belle, puntuali le tue schede. Gran vino e grande terra

    10 dicembre 2019 - 17:49

    Enrico Malgi

    Grazie Antonio. È sempre un bel bere

    11 dicembre 2019 - 00:18

I commenti sono chiusi.