Garantito IGP | I Nebbiolo del nord

19/3/2020 655

di Lorenzo Colombo

Un banco d’assaggio organizzato dalla sezione monzese dell’AIS, dedicato al vitigno nebbiolo, ci ha dato la possibilità di potere degustare oltre una trentina di vini.
Ci siamo dedicati prevalentemente all’assaggio di quelli provenienti dal Nord Piemonte, non disdegnado una capatina in Valtellina.

Ecco quanto più c’è piaciuto:

Nel nord del Piemonte

Podere ai Valloni
Situata a Boca, e circondata dai boschi del Parco Naturale del Monte Fenera, l’azienda è stata rilevata nel 1980 da Guido e Cristiana Sertorio. Opera in regime biologico dal 2011 e produce circa 10mila bottiglie/anno.

Podere ai Valloni
Podere ai Valloni

Colline Novaresi Doc Rosso “Sass Russ” 2017
50%nebbiolo e 50% uva rara, maturazione per sei mesi in acciaio.
Color granato scarico.
Intenso al naso, fresco e pulito, presenta note floreali.
Fresco, sapido, verticale, con un bel frutto ed una buona persistenza.
Un vino semplice e pulito, dalla piacevole beva.

Colline Novaresi Doc Nebbiolo “Gratus” 2017
Certificato biologico, si compone di 85% nebbiolo e 15% vespolina, affinamento per otto mesi in botti di rovere.
Color granato di media intensità con riflessi color rubino.
Intenso e fresco al naso, fruttato, fiori secchi ed accenni balsamici.
Di buona struttura, intenso al palato con bella trama tannica, presenta leggeri accenni piccanti, buona la sua persistenza.

Boca Doc “Vigna Cristiana” 2011
70% nebbiolo, 20% vespolina, 10% uva rara; tre anni in botti di rovere ed un anno in bottiglia.
Color granato compatto.
Intenso al naso, ampio, complesso, elegante, presenta un bel frutto rosso e note balsamiche.
Di buona struttura e bella trama tannica, sapido, bel frutto con leggeri accenni piccanti, lunga la sua persistenza.
Un prodotto decisamente interessante.

La Palazzina
Fondata nel 1986 da Leonardo Montà, l’azienda si trova a Roasio, nel territorio della Doc Bramaterra.

La Palazzina
La Palazzina

Bramaterra Doc 2016
Color rubino-granato di buona intensità.
Di media intensità olfattiva, pulito, balsamico, presenta un bel frutto rosso.
Di buona struttura, con tannino deciso e legno ancora percepibile, si colgono accenni piccanti che rimandano al pepe, buona la sua persistenza.

Bramaterra Doc “Balmi Bioti” 2015
Granato-rubino di media intensità.
Bel naso, pulito, ampio, delicato.
Deciso l’ingresso alla bocca, asciutto, con tannino e legno in evidenza, leggermente asciugante, buona la sua persistenza.

 

Travaglini
Storica azienda di Gattinara, fondata nel 1958 da Arturo travaglini è attualmente condotta dalla nipote Cinzia e dal marito Massimo.

Travaglini
Travaglini

Costa della Sesia Doc Nebbiolo 2018
Nebbiolo in purezza, da vigneti situati tra i 280 ed i 350 metri d’altitudine.
Vinificato in acciaio, dove sosta per quattro mesi prima d’essere trasferito in botti di rovere per altri dieci mesi.
Color granato di media intensità.
Intenso al naso dove si colgono un bel frutto rosso e note balsamiche.
Asciutto, con tannino deciso, frutto rosso, buona la persistenza.

Gattinara Docg 2016
Nebbiolo in purezza, da vigneti situati tra i 320 ed i 420 metri d’altitudine.
Vinificato in acciaio, s’affina per quattro anni, di cui tre in botti di rovere di Slavonia (una piccola parte sosta per un anno in barriques).
Granato con unghia aranciata.
Intenso al naso, elegante, balsamico, floreale, con un bel frutto rosso.
Strutturato, sapido, con tannino deciso, leggermente asciugante, buona la persistenza su sentori di radice di liquirizia.

Gattinara Docg “Tre Vigne” 2014
Nebbiolo in purezza, proveniente –come dice il nome- da vigneti storici, situati tra i 320 ed i 420 metri d’altitudine.
Vinificato in acciaio, s’affina per cinque anni, di cui quattro in botti di rovere di Slavonia (il 20%  s’affina in barriques).
Color granato-aranciato.
Intenso al naso, ampio, elegante, balsamico, floreale-fruttato.
Di discreta struttura, succoso, con tannino deciso e leggermente asciugante, asciutto, con bella vena acida, lunga la sua persistenza su sentori di radice di liquirizia.

Vino da uve stramature “Il Sogno” 2015
E’ per l’appunto un “sogno” questo vino, il sogno di Giancarlo Travaglini, ovvero quello di produrre un vino sulla falsariga dello Sforzato, un sogno che purtroppo non ha però avuto il tempo di veder realizzato.
Le uve, appositamente selezionate, appassiscono per 100 giorni sui graticci, prima d’essere lavorate, la vinificazione avviene in acciaio e la maturazione in botti di rovere di Slavonia da venti ettolitri per quattro anni.
Il colore è granato-aranciato di discreta intensità.
Intenso al naso dove presenta note di frutta surmatura, prugne, e di ciliegia sotto spirito.
Strutturato, deciso alla bocca, morbido, con bella trama tannica e sentori di prugne e ciliegie mature, lunga la sua persistenza. Assaggiato a bottiglia coperta potrebbe essere scambiato per un Porto.

 

Cantina Comero
La cantina si trova a Sizzano.

Cantina Comero
Cantina Comero

Sizzano 2011
Color granato di discreta intensità.
Mediamente intenso al naso dove presenta sentori di fiori appassiti e di caramella al rabarbaro.
Succoso, con bella vena acida e buona trama tannica, asciutto, lunga la persistenza su sentori di radice di liquirizia.

 

Cantine Garrone
L’azienda si trova a Oira di Crevadossola, in provincia di Verbania, qui si trovano ancora alcuni ceppi a piede franco, le uve provengono in partr dai propri vigneti ed in parte da un gruppo di viticoltori aderenti all’Associazione Produttori Agricoli Ossolani.

Cantine Garrone
Cantine Garrone

Valli Ossolane Doc Rosso Ca’ d’Maté 2017
80% nebbiolo e 20% croatina, vinificato in vasche d’acciaio d’affina per un anno in botti e per altrettanto tempo in bottiglia.
Il colore è rubino-granato di media intensità.
Di media intensità olfattiva, dove presenta note di frutto rosso.
fresco, sapido, verticale, succoso, con lunga persistenza.
Un vino interessante.

Valli Ossolane Doc Nebbiolo Superiore Prünent 2017
Nebbiolo in purezza, del biotipo Prünent, vinificazione in acciaio ed affinamento in botte per un anno, sosta quindi in bottiglia per almeno sei mesi.
Color granato di media intensità.
Bel naso, elegante, con sentori di fiori appassiti ed accenni balsamici.
Fresco, sapido, succoso, verticale, con bella vena acida e lunga persistenza.
Molto interessante.

 

Antichi Vigneti di Cantalupo
Situata a Ghemme  dove dispone di 35 ettari a vigneto, per l’80% nebbiolo.

Cantalupo
Cantalupo

Ghemme Docg “Anno Primo” 2011
Da uve nebbiolo, allevate a Guyot tra i 280 ed i 310 metri d’altitudine e vendemmiate a metà ottobre.
Dopo la fermentazione alcolica sosta in botti di rovere per venti mesi.
Granato di buona intensità, tendente all’aranciato.
Intenso al naso, presenta sentori di fiori appassiti e note terziarie che rimandano al rabarbaro.
Austero, succoso, con sentori di radici, buona la sua persistenza.

Ghemme Docg “Collis Carellae” 2011
Uve nebbiolo, selezionate dalla Vigna Carella, dopo la fermentazione sosta due anni in botti di rovere.
Color granato luminoso di buona profondità.
Austero, note chinate e di fiori appassiti.
Discreta la struttura, succoso ed elegante, con bella trama tannica e lunga persistenza.

Un veloce salto in Valtellina

La Perla
Nata nel 2009 ad opera di Marco Triacca, figlio di quel Domenico, anima dell’azienda Triacca, partendo da un ettaro e mezzo di vigneto a Tresenda, nella zona del Valgella, ora dispone di 3,3 ettari a vigneto, dove, oltre al nebbiolo, si coltiva la pignola valtellinese.

La Perla
La Perla

Valtellina Superiore Docg Riserva “Elisa” 2013
Nebbiolo allevato a doppio Guyot modificato con il sistema Triacca.
Dopo la fermentazione il vino riposa per 36 mesi in botti di rovere da 5,5 e da 10 ettolitri.
Il colore è granato-aranciato scarico.
Mediamente intenso al naso, balsamico, fiori secchi.
Intenso al palato, con un bel frutto speziato, tannino deciso ed un poco polveroso, buona la persistenza su sentori di radice di liquirizia.

Sforzato Docg “Quattro Soli” 2013
Le uve, nebbiolo in purezza, vengono appassite in fruttaio per tre mesi prima d’essere vinificate, dopo la fermentazione il vino sosta in botti da 5,5 e da 10 ettolitri per 24 mesi.
Color granato di buona intensità, con riflessi color rubino.
Mediamente intenso al naso dove si coglie frutto rosso maturo, tabacco dolce e note balsamiche.
Di buona struttura, asciutto con legno percepibile e tannino deciso e leggermente asciugante, buona la persistenza su sentori di radice di liquirizia.

 

Cantina Menegola
Viticoltori sin dal 1850, i fratelli Menegola hanno fondato una propria cantina nel 2006 a Castione Andevenno, nel cuore della sottozona Sassella.

Cantina Menegola
Cantina Menegola

Valtellina Superiore Docg “Orante” 2014
Nebbiolo in purezza da vigneti di 35 anni, affinato per 12 mesi in barriques e per altrettanti in botti di rovere, ulteriore sosta in bottiglie per almeno due anni.
Granato scarico con unghia aranciata.
Mediamente intenso al naso, delicato, elegante, fiori appassiti.
Fresco, di media struttura e buona eleganza, succoso, delicato, buona la sua persistenza.

Valtellina Superiore Sassella Docg “Rupestre” 2013
Uve nebbiolo da vigneti aventi 65 anni d’età, allevati tra i 400 ed i 500 metri d’altitudine, affinamento per 24 mesi in botti di rovere ed altrettanti in bottiglia.
Color granato con unghia aranciata.
Intenso e contemporaneamente delicato al naso dove presenta sentori balsamici ed accenni di caramella all’orzo.
Discretamente strutturato, fresco, succoso, con un bel frutto e buona persistenza.

Valtellina Superiore Sassella Riserva 2013
Le uve provengono da un vigneto di oltre cent’anni d’età, il vino sosta per 40 mesi in botti di rovere ai quali seguono due anni di bottiglia.
Color granato, leggermente velato.
Di media intensità olfattiva, decisamente balsamico, con sentori di legno dolce e fiori appassiti.
Elegante ed equilibrato, sapido e succoso, con un buon frutto ed una bella vena acida, lunga la sua persistenza su sentori di liquirizia.

Sforzato 2012
Uve provenienti da vigneti di 25 anni d’età, situati tra i 400 ed i 500 metri d’altitudine, affinamento per 12 mesi in barrique ed altrettanti in botte grande, seguono 24 mesi di sosta in bottiglia.
Granato con unghia aranciata.
Di discreta intensità olfattiva, presenta sentori di tabacco dolce  e di fiori appassiti.
Buona la struttura, bello l’equilibrio complessivo, buona la trama tannica, sentori di liquirizia, elegante e dalla lunghissima persistenza.