Gelateria Morino di Pizzo (VV): il paradiso dei tartufi dal 1973

2/9/2022 936

Gelateria Morino Pizzo dal 1973 a Pizzo
Piazza della Repubblica, 13
Tel. 0963531124 / 3927192554
[email protected]
Chiusa il lunedì da novembre a marzo
A gennaio chiusa una settimana per ferie

Susy Cannavino, Morino Riga, Giancarlo Riga e Santina
Susy Cannavino, Morino Riga, Giancarlo Riga e Santina

di Floriana Barone

È l’anima della Gelateria Morino Pizzo dal 1973: Morino Riga è il più anziano maestro gelatiere del suggestivo borgo calabrese. Neanche a dirlo, il tartufo è da sempre la sua specialità. Questo amatissimo prodotto è stato ideato proprio a Pizzo agli inizi degli anni Cinquanta, ottenendo il riconoscimento IGP.

Gelateria Morino Pizzo dal 1973 - la vista dalla terrazza della Piazza
Gelateria Morino Pizzo dal 1973 – la vista dalla terrazza della Piazza

Morino realizza i suoi famosi tartufi ogni giorno, seguendo l’antico metodo di produzione. Si tratta di un particolare lavoro artigianale, che Morino porta avanti senza alcun macchinario industriale, insieme alla sua famiglia, con orgoglio e grande attenzione. Nato nel 1939, Giuseppe Amorino Riga è stato poi registrato al Comune come Marino, anche se tutti in paese lo hanno sempre chiamato Morino. La sua vita ha avuto una svolta importante nel 1973, quando ha rilevato un bar situato proprio su Piazza della Repubblica: il 24 giugno ha aperto la sua gelateria artigianale, apprendendo l’arte da un gelatiere messinese. E, il prossimo anno, la famiglia Riga festeggerà ben mezzo secolo di attività: un traguardo di spessore per una gelateria che a Pizzo Calabro ha fatto storia.

Gelateria Morino Pizzo dal 1973 - Morino Riga con un articolo di un giornale statunitense
Gelateria Morino Pizzo dal 1973 – Morino Riga con un articolo di un giornale statunitense

Dai tavolini della Gelateria Morino il panorama è unico: il locale si trova infatti a pochi passi dalla famosa balconata del centro storico, con vista sul mare e sulla spiaggia, “U Spunduni” e sull’incantevole isola di Stromboli.

Gelateria Morino Pizzo dal 1973 - i tavolini all'aperto
Gelateria Morino Pizzo dal 1973 – i tavolini all’aperto

L’attività è a conduzione familiare: oggi il proprietario è Giancarlo Riga, il figlio di Morino. È stato proprio lui, circa due anni fa, a cambiare il nome del locale, che precedentemente si chiamava “Chez Toi”: una decisione presa per omaggiare il padre e il suo inestimabile lavoro artigianale. Giancarlo lavora accanto alla moglie Susy Cannavino, con il supporto della mamma Santina, diventata ormai un punto di riferimento prezioso per tutta la famiglia.

Gelateria Morino Pizzo dal 1973 - Morino Riga al lavoro
Gelateria Morino Pizzo dal 1973 – Morino Riga al lavoro

I cavalli di battaglia di Morino? Da non perdere, in primis, il classico il tartufo Moro (6€), che riprende proprio il suo nome: ricco, morbido e cremoso, dal gusto deciso. Il Moro viene preparato con gelato alla nocciola, gelato al cioccolato, salsa al cioccolato fatta a mano e copertura di cacao amaro e zucchero.

Gelateria Morino Pizzo dal 1973 - il tartufo Moro
Gelateria Morino Pizzo dal 1973 – il tartufo Moro

La vera specialità della casa, però, è il Vulcanetto (7€), un tartufo inventato intorno al 1974: gelato al bacio ripieno di salsa all’amarena, servito con la tecnica del flambè. Un dolce esclusivo, che Morino e Santina hanno ideato ammirando Stromboli proprio dai tavolini della gelateria.

Gelateria Morino Pizzo dal 1973 - il Vulcanetto
Gelateria Morino Pizzo dal 1973 – il Vulcanetto

Buonissimo anche il Limorino (6€): gelato di crema di limone, ripieno di salsa di limone, avvolto da pan di spagna, eccezionale anche affogato al limoncello.

Gelateria Morino Pizzo dal 1973 - il Limorino
Gelateria Morino Pizzo dal 1973 – il Limorino

Da provare il Nocetto (6€) gelato alla noce, ripieno di crema al caramello e whisky, avvolto da pan di spagna e granella di noce.

Tradizionale e golosa la Nocciola Imbottita (6€): gelato alla nocciola, panna montana, scaglie di cioccolato e nocciole. Qui si possono assaggiare anche i tartufi più classici, come quello al cocco (5,5€), il tartufo bianco (6€), il tartufo al pistacchio (7€) e quello alla nocciola (7€).

Gelateria Morino Pizzo dal 1973 - il tartufo bianco
Gelateria Morino Pizzo dal 1973 – il tartufo bianco
Gelateria Morino Pizzo dal 1973 - il tartufo al pistacchio
Gelateria Morino Pizzo dal 1973 – il tartufo al pistacchio

La lavorazione del tartufo viene effettuata con manualità e passione: il consiglio è, quindi, quello di fermarsi alla Gelateria Morino di Pizzo per ammirare questo esperto artigiano al lavoro e assaggiare, magari, il Moro e il Vulcanetto, godendo della splendida vista sul mare e su Stromboli.

 

Gelateria Morino Pizzo dal 1973 a Pizzo
Piazza della Repubblica, 13
Tel. 0963531124 / 3927192554
[email protected]
Chiusa il lunedì da novembre a marzo
A gennaio chiusa una settimana per ferie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.