Gelati Cesare a Reggio Calabria. Il mitico chiosco verde dei gelati

21/7/2020 1.8 MILA
Gelateria Cesare-Davide Destefano
Gelateria Cesare-Davide Destefano

di Giovanna Pizzi

Credo di poter affermare senza timore di essere smentita che Reggio Calabria può essere rappresentata da tre simboli:

-I Bronzi di Riace, massima espressione rinvenuta dell’arte scultorea greca,

-Il Lungomare di Reggio Calabria che Gabriele D’Annunzio definì il piu bel km d’Italia, e -“Cesare”, il chiosco verde dei gelati che proprio tra il Museo e la “Via Marina” accoglie centinaia di avventori al giorno.

È lì da 100 anni, è un pezzo di città, un pezzo di storia, un tassello della vita di tutti gli abitanti di Reggio Calabria perché non c’è reggino che non abbia mai mangiato un gelato da “Cesare”, non c’è reggino che non associ a questo almeno un ricordo, il ricordo di un momento spensierato o di un sapore, il ricordo di quando c’è andato con la mamma o col nonno. Generazione dopo generazione, ci si innamora del gusto preferito da bambini, si torna da ragazzi con gli amici, si accompagnano i figli da adulti, ci si gode sempre lo stesso gusto preferito con qualche anno in più, seduti su una panchina all’ombra delle magnolie secolari pochi metri più in là.

Gelateria Cesare - Il chiosco
Gelateria Cesare – Il chiosco

E ce lo racconta proprio Davide De Stefano, titolare della gelateria, mentre parla della sua attività: “quello che mi gratifica di più è vedere come generazione dopo generazione il mio gelato regali gioia e sia sempre apprezzato, mi emoziona notare come accompagni la vita di ogni persona. È l’alimento che si ama dai primi agli ultimi anni d’età… e l’ho notato durante il lockdown quando spesso mi è capitato di fare consegne a domicilio proprio presso l’ospedale cittadino…”

Gelateria Cesare nel passato
Gelateria Cesare nel passato
Gelateria Cesare-Il chiosco nel passato
Gelateria Cesare-Il chiosco nel passato

E nel mio piccolo, posso certamente affermare che andare da Cesare non è solo gustare un gelato, non è solo gustare un ottimo gelato, è vivere una tradizione, essere partecipi di un pezzo di storia.

Tutto nasce dopo il terremoto del 1908, quando la necessità di ricostruire era molto sentita. Il sisma, che distrusse Reggio e Messina, devastò anche il lungomare di Reggio Calabria e nel 1918 si pensò di idearne uno tutto nuovo. Insieme ad esso venne edificato un piccolo chiosco verde con annesso bar. Caffè e “gassosa col tappo a pallina” erano il pezzo forte del locale.

Il chiosco viene rilevato dalla famiglia Destefano nel 1940 e con la seconda generazione, in particolare con Cesare che intuisce che è il gelato ad avere grandi potenzialità, si specializza nella produzione di gelati. I primissimi gusti a trovare posto nel chiosco sono il fior di latte, la nocciola, il caffè, il fior di fragola e il limone, pochi ma dalla qualità eccelsa che segue i migliori procedimenti artigianali.

Gelateria Cesare- Brioche con gelato
Gelateria Cesare- Brioche con gelato

Nel 1970 una piccola rivoluzione, il chiosco di Cesare viene ristrutturato e diventa unicamente gelateria. Si tratta della prima gelateria pura di Reggio Calabria, con un banco più grande e numerosi gusti di gelato. Il successo arriva subito superando tutte le aspettative e il chiosco diventa un punto di riferimento per tutta la città.

Alla fine degli anni ’80 Cesare lascia il testimone al figlio Davide che, con decisione e lungimiranza, riattrezza il laboratorio e si dota di una vetrina con ben quaranta vaschette per andare incontro ai gusti di tutti.

Gelateria Cesare- Davide Destefano
Gelateria Cesare- Davide Destefano

E qui entrano in gioco i migliori ingredienti, la professionalità, la voglia di sperimentare sempre gusti nuovi, la capacità di esaltare i sapori classici e quelli del territorio, dal bergamotto ai fichi, dalla mandorla al vino passito, dall’annona (altro frutto esclusivo di Reggio Calabria) ai vari agrumi.

Davide realizza i primi variegati e continua ad innovare e sperimentare senza perdere di vista lo spirito sul quale il chiosco è stato edificato, qualità e passione per il gelato.

Gelateria Cesare- Gusto Italico
Gelateria Cesare- Gusto Italico

Delegato regionale Conpait, Confederazione pasticceri d’Italia, si fa portavoce del “Progetto Italico“: il gelato diventa, attraverso i suoi ingredienti, strumento di promozione delle eccellenze del territorio reggino, calabrese, ma anche nazionale, sia in Italia che all’estero, allo scopo di promuovere l’economia locale.

Ed è così che nascono i gusti “Sole dello Stretto”, “Bergamando” e “Amareggio”, tutti con un denominatore comune, il Bergamotto di Reggio Calabria, principe degli agrumi, come ingrediente protagonista.

Gelateria Cesare- Pesto di arachide
Gelateria Cesare- Pesto di arachide

Mentre gli ultimi arrivati nella variopinta vetrina del chioschetto verde, sono i “pesti”: Gran Pesto di Pistacchio, Nocciola, Arachide e Mandorla che nelle ultime settimane sono andati letteralmente “sold out” e nascono da una sofisticata macinatura artigianale a pietra che permette di mantenere intatte le note aromatiche dei frutti ottenendo un prodotto grezzo non del tutto raffinato: una vera e propria esperienza di gusto che sorprende anche i palati più esigenti.

Gelateria Cesare
Piazza Indipendenza, 2
Reggio Calabria 
www.gelatocesare.it

Un commento

    kikko

    “e qui entrano in gioco i migliori ingredienti,la professionalità,la voglia di mettersi in gioco”??da addetto del settore,vedo una gelateria vecchia,senza laboratorio a norma(ma quì entra la discrezionalità ASL,in barba ai concorrenti),vedo bidoni di semilavorati(quelli gialli per intenderci)pure poco puliti,che mi fanno da indicatore di una certa politica(il responsabile con la mascherina sembra rispondere ad una intervista al microfono mentre il corollario e la vetrina alle sue spalle è sporco e in disordine.ma come? fai un’intervista e non sistemi?.per non parlare dei “pesti”o dei variegati tanto ostentati.prodotti di punta di aziende di semilavorati.anche se non sembra,non ho niente contro i semilavorati,ma molto contro le persone che non conoscono nè i prodotti,nè tantomeno i sistemi.Cesare probabilmente,farà i migliori gelati di Reggio,ma per favore,scendiamo in terra

    21 luglio 2020 - 12:22Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.