I vini di Cantine San Marzano

5/12/2018 476
Il Presidente Francesco Cavallo
Il Presidente Francesco Cavallo

di Antonio Di Spirito

Bisogna cominciare a sfatare la leggenda secondo cui efficienti cooperative esistano solo nel nord dell’Italia.

Sicuramente è vero che lì tali forme di associazionismo sono più diffuse e la loro efficienza è rinforzata anche da una esperienza più lunga nel tempo; penso, per esempio, alle grandi e numerose cantine del Trentino Alto Adige.

Tuttavia il sud dell’Italia è disseminata da tale forma associativa; sono molto ben organizzate, efficienti e ben introdotte sui migliori mercati mondiali.

Con i grandi numeri si può dare spazio alla qualità, alla sperimentazione ed alla varietà della produzione per confezionare offerte complete e competitive e soddisfare qualsiasi esigenza sul mercato.

Cantine San Marzano è stata fondata nel 1962 da 19 vignaioli a San Marzano di San Giuseppe, in provincia di Taranto. Oggi è la più grande realtà vitivinicola pugliese.

Guidata dal presidente Francesco Cavallo, sono circa 1.200 i viticoltori associati; gli ettari vitati sono 1.500 e si producono mediamente 10 milioni di bottiglie l’anno, suddivise in ben 25 etichette.

I vitigni principalmente utilizzati sono quelli locali: primitivo di Manduria e negroamaro; ma non è da trascurare la coltivazione e la vinificazione in purezza di vitigni quali malvasia nera, moscatello selvatico, verdeca e minutolo, dai quali si ricavano vini molto tipici.

Qualche mese fa ho assaggiato tre vini della cantina presso MadeItErraneo Terrace Restaurant di Roma, abbinati a piatti curati dallo chef Riccardo Di Giacinto.

Degustazione Vini

Tramari 2017
Tramari 2017

Tramari 2017 – Rosé di Primitivo Salento IGP

Il colore è rosa acquerello con riflessi ramati; al naso porta intensi profumi di petali di rosa, lamponi, nocciola, macchia mediterranea e note fumé; piacevole e salmastro in bocca; il sorso è dinamico, poco materico (i vigneti sono giovanissimi), ma è affilato e persistente; chiude con una leggera e gradevole speziatura.

Abbinato con Cheesecake di biscotto al pomodoro, salsa di basilico e mentuccia in guarnitura

Cheesecake di biscotto al pomodoro, salsa di basilico e mentuccia in guarnitura
Cheesecake di biscotto al pomodoro, salsa di basilico e mentuccia in guarnitura

 

Edda 2017
Edda 2017

Edda 2017 – Bianco Salento IGP

In prevalenza chardonnay, emana intensi profumi di petali di rosa appassiti, macchia mediterranea ed erbe aromatiche; ricorda un po’ l’aromaticità dei moscati o malvasia; al palato è fresco, sapido e piacevole; il sorso è scorrevole, leggermente speziato e lungo.

Abbinato con Tataki al tonno rosso in belvedere con verdurine colorate

Tataki al tonno rosso in belvedere con verdurine colorate
Tataki al tonno rosso in belvedere con verdurine colorate

 

Sessantanni 2015
Sessantanni 2015

 

Sessantanni 2015 – Primitivo di Manduria DOP

I profumi sono intensi: piccola frutta nera, cacao, cioccolato, leggera nota balsamica ed erbe aromatiche assalgono il naso; il sorso è fresco e sapido, il tannino è levigato ed avvolgente, le note di rabarbaro e tamarindo in chiusura hanno il pregio di alleggerire la grande materia.

Abbinato con Mezzaluna al tajine di agnello, salvia e limone

Mezzaluna al tajine di agnello, salvia e limone
Mezzaluna al tajine di agnello, salvia e limone

.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.