Il grande classico: Five Roses 75° Anniversario 2018

15/2/2020 299
Azienda - Leone De Castris
Azienda – Leone De Castris

di Antonella Amodio

Five Roses 75° Anniversario 2018
Azienda: Leone De Castris
Via Senatore De Castris, 26  73015 Salice Salentino (LE )
www.leonedecastris.com
€ 12,00

Chi non conosce il Five Roses? Nessuno, neanche gli astemi. Il primo vino rosato prodotto in Italia dal 1943 conquistò tutti per quell’aria “esterofila”, da giramondo, richiamata dal nome sull’etichetta. Fece impazzire anche il generale Charles Poletti, commissario per gli approvvigionamenti delle forze alleate nella seconda guerra mondiale, tanto che ne chiese una grossa fornitura. La cantina Leone De Castris di Salice Salentino ha alle spalle più di tre secoli di storia – risale al 1655 – ed oggi è condotta da Piernicola de Castris, custode della tradizione e della tipicità dei vini di famiglia, nonché immagine della leggendaria cantina.

Five Roses Anniversario
Five Roses Anniversario

I 300 ettari di proprietà sono impiantati con uve autoctone quali – ad esempio – il negroamaro, il salice salentino, l’aleatico, il primitivo, il susamiello e il bianco di Alessano, che affiancano vitigni di altra provenienza, come lo chardonnay, il merlot, il sauvignon e il montepulciano,  che crescono su terreni fertili e ricchi, di antica e provata tradizione vinicola, dove originano vini di carattere, di pregio, che sono richiesti da tutto il mondo. Il Five Roses 75° Anniversario è prodotto con questa etichetta dalla vendemmia 1993, in occasione dei 50 anni della nascita del Five Roses. Solo i vigneti più vecchi di uve negroamaro (all’80% nel vino) e malvasia nera (20%) sono impiegati per la realizzazione. Dopo la fermentazione alcolica, il vino affina in tini di acciaio per circa un mese. Il luminoso colore rosa corallo anticipa le fresche note di ciliegia e di pesca bianca che si alternano alla persistente nuance di rosa. Al palato è fresco, salino e dotato di una beva invitante. Un vino che conquista sempre, dotato di fascino e di personalità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.