L’autunno del pesce azzurro: la lampuga. Tranci su letto di friarielli fritti

24/10/2011 3.2 MILA
tranci di lampuga su letto di friarielli fritti

Ingredienti per 4 persone:

una lampuga da 800 g.

3 fasci di friarielli

Salvia

Rosmarino

Menta

Aglio

Sale

Prendete le cime dei friarielli, lavatele e passatele in padella, a fuoco vivo, per 2 minuti, in modo che perdano l’acqua di vegetazione. Scolate l’acqua, aggiungete olio ed aglio e friggete i friarielli, sempre a fuoco vivo.

la pulizia dei friarielli

Pulite la lampuga e dividetela in 8 tranci.

i tranci di lampuga

Riscaldate un tegame con fondo in ceramica, ungetelo leggermente ed adagiatevi i tranci di lampuga, che avrete cura di cuocere da entrambi i lati facendo attenzione che l’interno rimanga rosa, in modo da non farlo seccare troppo. Durante la cottura aggiungete poche foglie di salvia e menta, senza tritarle, e un rametto di rosmarino. Continuate la cottura finché il trancio non è biondo da entrambi i lati.

Servite su un letto di friarielli e condite con un filo di olio d’oliva extravergine.

Ed in ultimo, i vini. La nostra scelta è ricaduta sulla eccellente Falanghina 2009 di Contrada Salandra, abbinamento territoriale perfetto e brindisi a Francesco, tornato brillantemente ai fornelli!

Falanghina 2009 Contrada Salandra

Ricetta di Francesco Mastrantuono raccolta da Romualdo Scotto di Carlo

Un commento

    Mimmo Modarelli

    Scusa ma non ho capito la cottura dei friarielli. Vengono prima passati in padella senza nulla ed a fuoco vivo perché caccino la loro acqua e poi ci si aggiunge aglio ed olio e vi si fanno soffriggere a fuoco molto vivace? E’ questo l’abituale modo per cuocerli?

    24 ottobre 2011 - 15:27

I commenti sono chiusi.