La controlasagna di Carnevale, ricetta soft porn, per appassionati

21/2/2017 1.2 MILA
Casalinga disperata, versione amatoriale con margini di miglioramento, passione, per il piacere della coppia, particolarmente apprezzata… (continua)
Casalinga disperata, versione amatoriale con margini di miglioramento, passione, per il piacere della coppia, particolarmente apprezzata… (continua)

 di Marco Galetti

Mosso a salivazione dal servizio in maschera di LP, cerco di rispondere con un lungolinea immaginario che attraversa lo stivale, provo un affondo godereccio in punta di forchetta, prima che un fioretto quaresimale mi costringa a rinunciare ai piaceri della carne e del food porn.  

Non ho usato la lasagna riccia di semola di grano duro, né la ricotta e le polpettine, pur non essendo né un monzù né un re lasagna ho sfornato comunque, con besciamella e ragù, un piatto da re, anche in mancanza di provola, fiordilatte, salame e salsicce, certo per la lasagna napoletana in versione borbonica devo ancora studiare…

…ma prima devo sciogliere alcuni nodi, age for bondage, a volte vengono strane voglie.

Magari queste voglie sono state generate da un filmato visto su un canale a pagamento la notte prima, oppure dal racconto che l’amico brillante ci ha fatto dopo un gin tonic e prima dei saluti, vi devo lasciare non sapete cosa mi ha fatto ieri sera Laura, è stata bravissima, mi ha fatto impazzire, mi ha detto che mi aspetta dopo l’aperitivo è che me la tiene in caldo…

Si, c’è un’età per tutto, tra un po’ nascondere la mia non sarà più possibile, ma certe voglie, comunque, non possono essere tenute a freno e pensare di usare quello a mano potrebbe essere addirittura controproducente.

Se il tempo vola e ha ali grandi, la comunicazione non è da meno, quel che prima veniva carpito e capito per mezzo del passaparola o di qualche immagine gelosamente conservata, col tempo è diventato alla portata, almeno teoricamente, di tutti.

Siamo passati dal bianco e nero, dai colori irreali, da  angolazioni improbabili a qualcosa che sembra quasi di poter toccare, primissimi piani in dettaglio, foto artistiche, ma quel che sta facendo la differenza e che sta spingendo anche gli inesperti a provarci sono i tutorial video che mostrano di tutto, dal corretto uso del pestello, alla ricetta perfetta per fare impazzire vostro marito, illudendoci sia tutto facile, che non serva essere particolarmente dotati.

Primo errore, sottovalutare le difficoltà.

Un conto è farlo per se stessi, si fa per dire, tra quattro mura, da qui il dilagare del cosiddetto filone amatoriale, al limite della passione insana,  un altro è offrire una prestazione magari mediocre da condividere con un’altra coppia invitata proprio per godersela tutti insieme appassionatamente, inevitabile quindi che s’ammosci, la serata.

Secondo errore, coinvolgere altri sopravvalutandosi.

Un altro aspetto da tenere in considerazione è che quel che si vede nei filmati, che ci fa, non dico ansimare, ma aumentare la respirazione e deglutire, quel che ci mette quella strana voglia addosso, quel che sembra consentire anche ad una casalinga disperata la prestazione indimenticabile, non è un “giochino” di facile realizzazione per far felice il maritino al rientro dal lavoro ma, è il risultato di prove, di stratagemmi, di accorgimenti.

Terzo errore, provarci senza avere nemmeno le basi.

Ma a volte, come dicevo in apertura di post, vengono strane voglie e diventa impossibile dire di no.

Essenziale, comunque, essere in due, per aiutarsi, compensare gli errori dell’altro e non sembrare ridicoli, per poi potersi dire, guardandosi negli occhi, la voglia c’era, ci siamo divertiti, il risultato ci ha talmente soddisfatto che stasera abbiamo fatto il bis.

L’interpretazione nei giochi amorosi vuol dire molto, così per le parole, a volte vogliamo leggere qualcosa che non c’è…ma io non ho mentito, certo, ci ho pensato di farmi legare con manette di pelo rosa, ma so che nel momento topico mi tirerei indietro pensando: e se lei, mentre sono legato e affamato, mi lascia lì da solo, se ne va in cucina e finisce di nascosto l’ultima porzione di lasagne…perché è di quello che stavamo parlando.

Lasagne
Lasagne

Casalinga disperata, versione amatoriale con margini di miglioramento, passione, per il piacere della coppia, particolarmente apprezzata… in mancanza di minestra, anche la porzione riscaldata del giorno dopo.

 

3 commenti

    bucci@

    (21 febbraio 2017 - 15:24)

    lo definirei 50 sfumature di ragù………….

    Enrico Malgi

    (21 febbraio 2017 - 16:32)

    Birichino…

    Marco Galetti

    (21 febbraio 2017 - 20:24)

    @Buccia e @Enrico, non vi ho risposto subito perché non riuscivo a slegarmi, grazie per il contributo

I commenti sono chiusi.