La pizza marinara non solo è la più leggera ma aiuta a prevenire il cancro: lo rivela lo studio nutraceutico del Dipartimento di Farmacia della Federico II

28/3/2021 1.3 MILA

 

Carlo Sammarco Pizzeria 2.0 pizza marinara
Carlo Sammarco Pizzeria 2.0 pizza marinara

La pizza marinara non è solo la più dietetica (circa 500 calorie contro le 750 della margherita) ma è anche una potente alleata della nostra salute perchè il suo consumo combatte i radicali liberi grazie alla fusione del pomodoro con l’olio d’oliva.

Alberto Ritieni
Alberto Ritieni, ordinario al Dipartimento di Farmacia della Federico II autore dello studio

Nello studio condotto dal  Dipartimento di Farmacia nei laboratori di Chimica degli Alimenti del professore  Alberto Ritieni, appena pubblicato su Antioxidant, è stato valutato il potenziale nutraceutico della ‘Pizza Napoletana marinara’, che è inserita nel registro delle specialità tradizionali garantite (STG), confrontandola con quello di altre pizze ‘marinare’ preparate con ingredienti diversi da quelli previsti dal disciplinare di produzione.

La valutazione salutistica della ‘Pizza Napoletana Marinara’ si è basata sul suo potenziale antiossidante, sul contenuto di polifenoli totali e su quello di licopene; comparandolo nelle diverse tipologie di pizza marinara.

Alla base dello studio c’è la comprovata azione salutistica dei composti antiossidanti nel prevenire processi infiammatori, allergici, aterogeni, trombotici, e patologie cronico-degenerative (cardiopatie e cancro). In aggiunta, è stata valutata, inoltre, la bioaccessibilità intestinale e gastrica dei composti antiossidanti ovvero quanto essi sono realmente disponibili nei processi fisiologici. I risultati dello studio hanno dimostrato che la ‘Pizza Napoletana Marinara’ STG ha un potenziale antiossidante ed un contenuto di polifenoli e licopene superiore a quello delle altre pizze ‘marinara’.

Inoltre, si è confermato che la scelta degli ingredienti utilizzati per la sua preparazione sembra essere fondamentale per rendere i polifenoli ed il licopene più biodisponibili e quindi più utili per la nostra salute.

Questo studio conferma l’importanza nutrizionale delle preparazioni tradizionali che nascono da processi di tentativi ed errori e conferma il potenziale nutraceutico della ‘Pizza Napoletana Marinara’ STG come un piatto ricco di molecole antiossidanti soprattutto biodisponibili per svolgere il loro ruolo salutistico.

Pizza marinara, le ventuno migliori della mia (lunga) vita con i quattro Comandamenti: dalla farina rigorosamente 00 all’aglio!