La ricetta fast. Tagliatelli con pesce spada, friggitelli e pomodorini

11/9/2011 4 MILA
«Tagliatelli» Gerardo Di Nola con pesce spada, friggitelli e pomodorini

Ecco una idea per un buon primo di pasta semplice, goloso e naturale

Ingredienti per 2 persone:

200 gr di «tagliatelli» Gerardo Di Nola
1 fetta di pesce spada di circa 300 gr
100 gr di friggitelli (peperoncini verdi dolci)
8 pomodorini ciliegina
olio extravergine di oliva
un ciuffo di prezzemolo
1 spicchio di aglio
sale e pepe q.b.

Ecco gli ingredienti!

Una ricetta rapida, facile e di grande soddisfazione. Tempo di preparazione: quello di cottura (al dente) della pasta.
Nell’attesa che l’acqua arrivi a temperatura, tagliare in due o in quattro i pomodorini, a seconda della grandezza; ad anelli i peperoncini, lasciandone due interi per decorare il piatto; e a dadini il pesce spada. Far imbiondire uno spicchio di aglio nell’olio in una padella alta e larga. Soffrigervi per pochi minuti i pomodorini e i friggitelli (anche quelli interi). Togliere l’aglio e unirvi i cubetti di pesce spada facendo insaporire il tutto per non più di due minuti. Scolare i tagliatelli al dente e mantecare – se necessario aggiungendo un cucchiaio di acqua di cottura della pasta. Servire con una manciata di prezzemolo fresco tritato al momento, una spolveratina di pepe e un friggitello a decorare.

Virginia Di Falco


Il pesce spada in cottura


9 commenti

    Tommaso esposito

    Virginia nooo. Friggitelli no. Mai. Friarielli sempre anche quando sono puparulilli ‘e ciummo! Ne faccio una questione di principio linguistico. A suo tempo ho avuto una discussione su questo anche con Luigi Veronelli.
    FRIARIELLI !

    11 settembre 2011 - 15:08

      virginia

      Tomma’: la mia lettrice più assidua è la vicina di casa a Roma: se dico friarielli non capisce ;-)

      11 settembre 2011 - 15:15

        Lello Tornatore

        …e tu prima di postare la ricetta, glieli fai vedere e poi…glielo spieghi sul blog che trattasi di quel piatto che le hai appena mostrato…;-))

        11 settembre 2011 - 16:15

        tommaso esposito

        E s’o ‘mpara!
        Prova a dire casseruola al posto di cassoeula dalle parti dei lumbard.

        11 settembre 2011 - 17:15

          massimo

          ………per un napoletano sentire chiamare i peperoncini verdi ( e ciumm’ di fiume) friggitelli o friarielli fa accapponare la pelle….. i friarielli sono una varietà di broccoli e i friggitelli…. non so!

          12 settembre 2011 - 23:13

    Ingo

    Rilevo una confusione lessicale. I friggitelli de qua narratur non sono i gloriosi friarielli napoletani, simili ai broccoletti romani ma con tutt’altro sapore e valore, ma peperoni dolci, verdi, di media grandezza, così come nel contesto della ricetta è stato precisato.

    11 settembre 2011 - 16:27

    marella

    Assolutamente d’accordo con il sig.Esposito con la vicina è necessario comunicare meglio ma i FRIARIELLI so’ FRIARIELLI!

    11 settembre 2011 - 16:47

    Rita

    Mi hai stuzzicato l’appetito! E pensare che il pesce spada non è tra i miei preferiti……ma così potrebbe anche piacermi :)

    11 settembre 2011 - 17:43

    Ilaria

    slurpppppppp

    11 settembre 2011 - 19:03

I commenti sono chiusi.