La Salsamenteria dei Parioli. Una storia romana di successo & champagne

14/11/2017 3.6 MILA
La Salsamenteria, Il Patron Roberto Mangione
La Salsamenteria, Il Patron Roberto Mangione

di Ugo Marchionne

Come una moderna cenerentola. La piccola bottega di quartiere che diventa una vera e propria perla di riferimento enogastronomico. Così potremmo riassumere in poche battute la storia della Salsamenteria dei Parioli. Da emporio a champagneria, da negozio di quartiere a vero e proprio riferimento. Già da qualche tempo la Salsamenteria è passata nelle mani di Roberto Mangione, persona riservata, umile che si apre dopo poco che lo hai conosciuto come un grande vino. Ed evolve. Parlandoci traspare la passione per i grandi vini ma soprattutto per i grandi champagne e per le materie prime di qualità. Niente cataloghi, niente marchi blasonati o super pubblicizzati. Concretezza. Piccoli produttori. Maison storiche ma poco frequentate dalla celebrità e dalla fama dei riflettori della comunicazione. Insomma. Per tanti, ma non per tutti. Un pizzicarolo 2.0 che fa di una proposta di qualità. la cifra e la firma della sua idea gastronomica.

Oltre 200 etichette di champagne ed ancor più di vini. Borgogna, Langhe, Reims, tutte regioni e luoghi collegati con un immaginario fil rouge agli scaffali della Salsamenteria. Le referenze sono vendute senza ricarico alcuno e la formula di vendita è anacronisticamente funzionale. Si può sia acquistare come in una normale enoteca o Salsamenteria, oppure si può degustare seduti all’interno. Gli spazi non sono dei più vasti all’interno, ma l’atmosfera è unica, familiare, intima e conviviale. La bottiglia che ho scelto come prima per la mia degustazione è stata una vera e propria sorpresa. Vranken-Pommery Cuvèe Diamant 2007. Champagne di prestigio che si distingue oltre che per la bellezza estetica della bottiglia, anche per la sua indole fruttata, la sua bollicina fine e pronunciata e la sua duttilità negli abbinamenti.

La Salsamenteria - Il Mio Champagne Per La Sera, Vranken Pommery Cuvee Diamant 2007
La Salsamenteria – Il Mio Champagne Per La Sera, Vranken Pommery Cuvee Diamant 2007

Referenza su referenza le pareti della Salsamenteria sono coperte dalla storia dello Champagne. Bottiglia dopo bottiglia.

La Salsamenteria, La Parete Degli Champagne
La Salsamenteria, La Parete Degli Champagne

Ho detto Champagne? Avrete capito male, intendevo Domaine Tortochot  Gevrey-Chambertin ” Le Corvèes” 2014.

La Salsamenteria, Domaine Tortochot  Gevrey-Chambertin Le Corvees 2014
La Salsamenteria, Domaine Tortochot  Gevrey-Chambertin Le Corvees 2014

Non solo etichette, ma anche referenze gastronomiche di prestigio. Di terra e di mare, nei conservati di eccellenza. Salmone, alici del Cantabrico, tonno di Carloforte, bottarga, caviale e tanto altro. Ma soprattutto terra, tanta terra. Sublime il crudo affettato a mano di maiale nero dei Nebrodi. Proporzione grasso/magro perfetta. Nutty direbbero gli inglesi. Si distingue perfettamente l’aroma e il retrogusto delle ghiande e della frutta secca di cui l’animale si è cibato. Linearità e sostanza. Nothing more is required non serve nulla più. Less is more.

La Salsamenteria, Il Prosciutto di Maiale Nero dei Nebrodi
La Salsamenteria, Il Prosciutto di Maiale Nero dei Nebrodi

Prosciutto Crudo Sant’Ilario 60 Mesi, Salame di Mangalica, Capocollo di Nero dei Nebrodi e Mortadella Artigianale. Il tutto accompagnato da un pane Integrale di Frascati artigianale e da tarallini artigianali anch’essi. Materico ed essenziale. Connubio perfetto alla selezione da bicchiere. Ah, la semplicità.

La Salsamenteria, La Selezione di Salumi
La Salsamenteria, La Selezione di Salumi
La Salsamenteria, Il Pane
La Salsamenteria, Il Pane

Le etichette presenti in Salsamenteria sono delle più varie. Da Champagne più sperimentali, da quelli frutto della filosofia dei vigneron, dalle grandi maison e le loro vecchie annate, fino alle icone, quali ad esempio la Laurent-Perrier Alexandra Rosè 2004, uno degli champagne più eleganti del panorama che si distingue per la sua innegabile finezza.

La Salsamenteria, Champagne Grand Cru Seconde'-Simon Cuvee N
La Salsamenteria, Champagne Grand Cru Seconde’-Simon Cuvee N
La Salsamenteria, Champagne Laurent Perrier Alexandra' Rose' 2004
La Salsamenteria, Champagne Laurent Perrier Alexandra’ Rose’ 2004

L’ambiente è familiare e la competenza unita alla simpatia di Roberto Mangione una volta conquistata fanno la differenza. La materia prima in bellavista completa un quadro in cui la genuinità è il minimo comune denominatore. Morire sì ma mai di sete avrebbe detto qualcuno. La Salsamenteria è un’imperdibile declinazione della voce del verbo Champagne e del grande vino, corroborata da una indovinatissima e selezionatissima linea di prodotti.

La Salsamenteria, Il Bello della Convivialita'
La Salsamenteria, Il Bello della Convivialita’
La Salsamenteria, Gli Interni
La Salsamenteria, Gli Interni
Salsamenteria, il banco e i tavoli
Salsamenteria, il banco e i tavoli

Consigliatissimo.

Via Dei Monte Parioli, 31, 00197
Roma,Italia
+39 06 3211 1318

 

2 commenti

    Francesco Mondelli

    (14 novembre 2017 - 16:01)

    Cosa aggiungere ad una cronaca così precisa e dettagliata?Solo l’augurio che il buon Roberto,come i grandi vini,evolva sempre e non giunga mai stanco nel “bicchiere”.PS.Consigliabile a chi ,almeno nelle feste comandate ,voglia farsi più che bene.Francesco Mondelli.

      Ugo Marchionne

      (14 novembre 2017 - 17:36)

      Grazie Infinite Signor Francesco Per I Complimenti
      Significano Molto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *